Loading...

Bulimia: cos’è?

Per bulimia si intende quel disturbo che colpisce l’alimentazione e che porta un soggetto ad ingerire una grande quantità di cibo, per poi vomitare tutto quanto a causa dei sensi di colpa.

Spesso riscontrato nel sesso femminile, questo problema colpisce maggiormente persone tra i 16 e i 35 anni.

Tuttavia negli ultimi anni questo problema ha cominciato a comparire sempre più spesso anche negli uomini, probabilmente per via della sempre maggior importanza data al proprio aspetto fisico.

Cos’è?

Definita scientificamente “bulimia nervosa“, questo disturbo alimentare consiste nell’espellere attraverso lassativi o vomito autoindotto tutto il cibo ingerito precedentemente.

Il termine nasce dal greco e significa letteralmente “fame verace” e non veniva ovviamente utilizzato per indicare coloro che vomitavano in seguito ad una grande abbuffata.

Cosa comporta

La bulimia viene spesso associata all’anoressia, un altro tipo di disturbo alimentare che consiste nel non riuscire ad ingerire anche la minima quantità di cibo.

Nonostante questi problemi possano apparire diversi tra di loro, entrambi causano gravi problemi salutari e sono causati dalle insicurezze sul proprio aspetto fisico.

Da cosa viene provocata?

Sono stati molti gli studi condotti su questo problema al fine di individuare una causa certa.

Nonostante i risultati degli studi siano diversi, ci sono alcuni fattori su cui ogni ricercatore concorda.

Primo fra tutti bisogna nominare le cause biologiche, ovvero quelle legate ai propri parenti.

Infatti gli studiosi affermano che è molto più facile sviluppare un comportamento bulimico se i propri parenti stretti hanno sofferto di questo disturbo.

Questo indurrebbe quindi a pensare che la comparsa della bulimia sia legata anche ad un discorso genetico.

Un altro fattore molto importante evidenziato dagli studiosi è quello psicologico.

Si è evidenziato, infatti, che i soggetti bulimici abbiano in comune tra di loro diversi disturbi psicologici, quali: depressione, ansia, insicurezza e disturbi di personalità.

Infatti è molto comune che una persona adotti questo tipo di atteggiamento a causa di una sorta di timore provato nei confronti dell’idea di prendere peso ed apparire brutti agli occhi della società.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons