Loading...

Chirurgia estetica: le pratiche mini invasive del momento

Negli ultimi decenni si fa sempre più ricorso alla chirurgia estetica, anche grazie alle tecniche avanzate e sicure che vengono messe appunto. Sappiamo già che ci sono delle operazioni più richieste, come ad esempio la mastoplastica additiva, ovvero l’aumento del seno.

Ma c’è una macro categoria della medicina estetica che comprende gli interventi mini invasivi, che stanno diventando ancor più popolari. Probabilmente vi starete chiedendo in cosa consistono e quali sono le mode del momento che le riguardano. Andiamo a vedere le risposte a queste domande!

Filler labbra e molto altro

Le pratiche mini invasive, così come fa capire il nome, sono degli interventi estremamente sicuri che non richiedono alcuna ospedalizzazione, per cui vengono solitamente messe in atto in ambienti ambulatoriali in cliniche specializzate e non comportano particolari cure e attenzioni post intervento.

A questa categoria appartengono ad esempio i filler che rappresentano sicuramente la procedura più richiesta al momento, e questa situazione si manifesta già da diversi anni, probabilmente complici anche i social. Il ritocco che spopola di più riguarda sicuramente le labbra.

Ma si fanno sempre più spazio anche altri tipi di filler, come quello agli zigomi o in aree più insolite, come ad esempio il contorno occhi. Eh già, a quanto pare quest’ultimo aiuterebbe a donare un aspetto più rilassato e riposato, proponendo una soluzione a quel look costantemente stanco.

Sempre più utilizzate stanno diventando anche le tecniche che richiedono l’utilizzo del laser, ad esempio il laserlipolisi, tecnica di rimodellamento del corpo, che consiste nella perdita localizzata di tessuto adiposo, che avviene tramite l’utilizzo del laser.

Perché si preferiscono sempre di più le tecniche mini invasive

Come detto sopra, le tecniche mini invasive stanno diventando sempre più richieste, sia dai giovanissimi che da chi è un po’ più in là con l’età. Ma cosa rende questi interventi così irresistibili?

Il fatto è semplice, si parla di “minimo sforzo” e massima resa. Si, perché i risultati dei piccoli ritocchi sono stravolgenti tanto quanto quelli delle tecniche invasive, ma si può rinunciare alla lunga degenza, ai costi elevati ed in particolar modo ad operazioni che richiedono anestesie totali.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons