Loading...

Denti macchiati di nicotina: come rimuovere le macchie

Denti macchiati dalla nicotina: come fareTra tutti gli effetti negativi che il fumo provoca alle persone, le macchie nere sui denti sono sicuramente i più visibili.

Il catrame contenuto nelle sigarette, infatti, oltre a procurare vistose macchie sui denti, provoca anche seri problemi dentali, come carie e gengiviti.

Come rimuovere le macchie?

Il primo modo per favorire la scomparsa delle macchie consiste nel farsi effettuare uno sbiancamento dentale da proprio dentista.

In alternativa si può anche provare a mettere in pratica anche qualche rimedio naturale efficace sia contro le macchie di nicotina che contro quelle di caffè.

Vediamone insieme qualcuno.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è ottimo per rimuovere macchie di questo genere dai denti.

Naturalmente, però, per poter ottenere qualche risultato sarà doveroso mantenere al contempo una buona pulizia orale.

Dunque, lavatevi i denti sempre dopo i pasti, dopodichè diluite il bicarbonato di sodio in un bicchiere d’acqua tiepida, immergeteci dentro uno spazzolino da denti e sfregatelo delicatamente su tutte le macchie presenti sui denti.

Non utilizzate mai il bicarbonato di sodio puro, altrimenti lo smalto dentale si rovinerà in maniera permanente.

Limone e sale

Un altro rimedio naturale particolarmente efficace è quello composto dal succo di limone e dal sale.

Per preparare la soluzione, mescolate 3 parti di succo di limone e 1 parte di sale, dopodichè immergeteci dentro lo spazzolino da denti e strofinatelo sulle macchie presenti sui denti.

Ripetete l’operazione un paio di volte alla settimana al massimo.

Bucce di arancia

Anche le bucce d’arancia sono perfette per rimuovere le macchie dai denti.

Per utilizzarle al meglio, vi basterà strofinare la parte bianca sui denti in maniera energica e risciacquare con acqua abbondante.

Ripetete l’operazione ogni giorno dopo esservi lavati i denti.

Polpa di fragole

La polpa di fragola contiene acido malico, un composto ottimo per lo sbiancamento naturale dei denti.

Trattandosi di un acido, però, bisognerà non utilizzarlo in maniera eccessiva, in quanto lo smalto dei denti potrebbe rovinarsi in maniera permanente.

Il consiglio che vi diamo, dunque, è quello di schiacciare una fragola con un cucchiaio e di strofinarne la polpa direttamente sui denti una sola volta alla settimana.

Foglie di salvia

L’ultimo suggerimento che possiamo darvi è quello di utilizzare le foglie di salvia.

Queste ultime, oltre a possedere enormi effetti schiarenti, hanno anche innumerevoli proprietà antibatteriche.

Se volete utilizzarle, lavate accuratamente i denti e poi strofinatele energicamente sui denti.

In alternativa potete anche prepararne un decotto.

In che modo?

  1. Prendete una manciata di foglie e disponetele in una pentola contenente acqua.
  2. Posizionate quest’ultima sul fuoco e fate arrivare ad ebollizione.
  3. Dopo 10 minuti, spegnete la fiamma e lasciate raffreddare.
  4. Filtrate la soluzione ottenuta ed utilizzatela come se fosse un normale detergente orale antisettico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons