Loading...

Flittene: cos’è, come riconoscerlo, come si cura

flitteneHai mai sentito parlare della flittene? Di che cosa si tratta? Quali sono le cause che contribuiscono alla formazione della flittene? Quali sono i sintomi? Ci sono dei rischi oppure no? Cosa dobbiamo fare in questi casi?

La flittene è una piccola vescicola che si forma a livello epidermico e che contiene un liquido sieroso, ma di cosa si tratta nello specifico? Se te lo stai chiedendo allora sei nel posto giusto perché oggi ci occuperemo proprio di questo argomento!

Che cos’è il flittene?

Come abbiamo già detto nell’introduzione, con il termine flittene ci riferiamo ad una piccola vescicola epidermica il cui contenuto è un liquido sieroso o ematico.

Più precisamente queste vescicole si formano tra il tessuto epidermico e gli strati che si trovano al di sotto di esso. Le flittene sono comunemente conosciute con il termine ”bolle d’acqua” proprio per il loro aspetto.

Le dimensioni delle flittene sono variabili e generalmente si formano in seguito ad un’ustione, ma andremo ad occuparci delle cause nel prossimo paragrafo.

Da cosa è causato il flittene?

Quindi, la flittene è causata principalmente dalle ustioni, nello specifico dalle ustioni di secondo grado, anche quelle causate dal freddo. Tra gli altri fattori che determinano la comparsa delle flittene, troviamo anche lo sfregamento o la presenza di alcune condizioni patologiche come quelle citate in seguito:

  • Il patereccio;
  • L’allergia da contatto;
  • L’herpes simplex;
  • Il pemfigo volgare;
  • Il fuoco di sant’Antonio.

Queste sono solo alcune delle patologie che possono essere collegate alla formazione delle flittene, per questo è opportuno chiedere sempre un parere al medico per capire qual è la causa del problema.

Quali sono i sintomi?

Parlare dei sintomi della flittene è, in un certo senso, scorretto in quanto, nella maggior parte dei casi, la flittene è essa stessa un sintomo di altre patologie come quelle di cui abbiamo parlato sopra.

Tuttavia possiamo dire che la flittene ha le seguenti caratteristiche:

  • Appare come una vescica;
  • Al suo interno si trova un liquido sieroso, simile all’acqua;
  • Le dimensioni sono variabili;
  • Se viene scoppiata, provoca bruciore.

Cosa dobbiamo fare in questi casi?

Come abbiamo visto la flittene può essere associata a diverse patologie, per questo sarebbe opportuno contattare il medico per farci prescrivere il rimedio più adatto alla nostra situazione.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons