Loading...

Iperico: come e perché usarlo

L’iperico è una pianta medica conosciuta anche con il nome di erba di San Giovanni (la sua fioritura, infatti, avviene intorno al 24 giugno) oppure “scacciadiavoli“.

I suoi fiori gialli sono usati per produrre questo rimedio dalle proprietà antinfiammatorie, cicatrizzanti, antisettiche. Tra le altre cose, l’iperico è anche un antidepressivo.

In che modo usare l’iperico

Prima di far uso dell’erba di San Giovanni, è consigliato rivolgersi al proprio medico, soprattutto per non sbagliare col dosaggio. Solitamente, si assumono due dosi al giorno da 500 mg, ma la quantità varia in base all’intensità del problema, alla concentrazione del principio attivo e al peso della persona.

Ricordate che non è una pianta commestibile. In commercio si trova come nebulizzatore, negli integratori (anche associato ad altre erbe rilassanti come valeriana o melissa), sotto forma di olio con funzione disinfettante e cicatrizzante. Si può anche preparare una lozione fatta in casa in modo molto semplice.

Basta mettere i fiori in un contenitore di vetro e coprirli con olio d’oliva. Lasciate macerare per un mesetto, finché non vedrete il tipico colore rosso acceso. Filtrate il composto con un tovagliolo di cotone. La lozione ottenuta potrà essere utilizzata per disinfettare tagli o scottature.

Perché si usa l’erba di San Giovanni?

L’iperico è una cura naturale per moltissimi disturbi. Viene utilizzato per via orale (attraverso infusi oppure in compresse) contro l’ansia leggera, l’insonnia o gli sbalzi d’umore. Le sue proprietà calmanti sono adatte, ad esempio, per le donne in menopausa.

L’olio e le pomate di quest’erba miracolosa possono essere utilizzati per risolvere diverse problematiche:

  • ha proprietà disinfettanti e cicatrizzanti. Viene infatti usato per curare le ferite;
  • antivirale, efficace ad esempio contro vescicole o herpes;
  • antibatterico e antimicotico, evitando che la ferita si infetti.

Trova anche largo uso in cosmetica, come ingrediente di creme antiage o idratanti e di prodotti doposole. Il suo potere di ridurre cicatrici e macchie cutanee lo rende adatto anche per la cura di problemi della pelle, come acne o psoriasi.

Viene usato anche durante la gravidanza per combattere le smagliature. Non è stato invece rintracciato alcun effetto contro la temibile cellulite.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons