Loading...

Iperlordosi Lombare: cos’è e come si corregge?

lombareL’iperlordosi lombare è una deviazione della colonna vertebrale che fa apparire la curva di questa troppo pronunciata. Vediamo insieme, nel corso di questo articolo, come riconoscere questo tipo di malformazione, come combatterla e più in generale come comprendere le dinamiche che portano a questo tipo di problematica.

Come si riconosce l’iperlordosi lombare?

L’iperlordosi lombare si riconosce in genere in quanto diventa responsabile di alcuni evidenti problemi posturali, tra i quali troviamo:

  • Addome sporgente in avanti;
  • Bacino che è inclinato verso l’esterno, in senso anteriore;
  • I glutei sono altrettanto pronunciati verso l’esterno;
  • Il bacino, anche se non sempre, potrebbe subire una leggera rotazione.

In presenza di questo tipo di fenomeni, in genere il medico prescrive un esame radiologico della colonna vertebrale, che potrebbe presentare proprio, appunto, iperidrosi.

Perché? Quali sono le cause?

Si tratta, nel caso dell’iperlordosi lombare, di una malformazione idiopatica, ovvero che non ha cause esterne. Possono contribuire ad accentuarla: la gravidanza, problemi posturali, problemi di sviluppo muscolare addominale e lombare, ma rimane il fatto che la malformazione deve essere comunque precedente alla concomitanza dei fattori di rischio riportati in questo paragrafo.

Le patologie collaterali

Purtroppo l’iperlordosi lombare si accompagna in genere anche ad altri tipi di patologie e condizioni critiche a carico della zona lombare, come lombalgie acute, che vengono ad accentuarsi quando si trascorre molto tempo in piedi o quando si fa molto sport.

Si tratta di un problema posturale estremamente comune e che purtroppo non può essere corretto se non con un lungo percorso riabilitativo, anche nei casi più lievi.

Come si può intervenire?

L’iperlordosi può essere parzialmente corretta ricorrendo a quel che sono dei percorsi riabilitativi che prevedono, purtroppo, lunghi periodi di rieducazione:

  • Innanzitutto la ginnastica posturale, guidata dal fisioterapista, può aiutarci a recuperare una postura entro range di normalità. Serviranno sia esercizi tesi a sviluppare la fascia muscolare lombare, sia invece altri esercizi più mirati a livello di postura;
  • Nel caso di sovrappeso, sarà anche sicuramente utile andare a perdere qualche chilo, che potrebbe da subito migliorare la postura lombare;
  • Nei casi più gravi e dove questi rimedi di cui vi abbiamo parlato dovessero fallire, si ricorre in genere all’intervento chirurgico, con il quale si punta a migliorare la postura in modo permanente, se necessario anche con l’utilizzo di protesi e tutor.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons