Loading...

Sindrome di Pickwick

La sindrome di Pickwick conosciuta comunemente con il nome di sindrome obesità-ipoventilazione è una complicanza causata dall’obesità severa che porta il soggetto a soffrire ipercapnia diurna con aumento dell’anidride carbonica nel sangue ed apnee notturne.

Le apnee si verificano durante il sonno e sono di tipo ostruttivo. Si verifica anche in assenza di altre cause di ipoventilazione e può essere molto pericolosa per il soggetto che ne soffre.

Sintomi

I sintomi più comuni della sindrome di Pickwick sono i seguenti:

  • Apnea;
  • Dolore al petto;
  • Acidosi respiratoria;
  • Insonnia;
  • Bocca secca;
  • Aritmia;
  • Catalessi;
  • Pallore;
  • Astenia;
  • Cianosi;
  • Disturbi d’umore;
  • Dispnea;
  • Fiato corto;
  • Ipercapnia;
  • Mal di testa;
  • Ipossia;
  • Ortopnea;
  • Ritenzione idrica;
  • Russamento;
  • Sonnolenza;
  • Tachipnea;
  • Senso di soffocamento;
  • Sudorazione.

I sintomi non sono esclusivi di questa sindrome, ma se è presente anche un indice di massa corporea molto maggiore del normale e si verificano, è possibile che il soggetto soffra della sindrome di Pickwick.

In genere il paziente che soffre di apnee notturne si risveglia molto stanco e spossato al mattino ed è frequente che si senta come se avesse passato la notte in bianco. Il senso di spossatezza è dato appunto dal riposo di cattiva qualità.

Diagnosi e terapia

La diagnosi di sindrome di Pickwick si basa principalmente sull’esecuzione di un esame polisonnografico utile per la valutazione e per la quantificazione della eventuale presenza degli episodi ostruttivi come il russamento, le desaturazioni, le apnee ecc.

Si provvede anche con una emogasanalisi in condizioni basali per controllare nel paziente la quantità di anidride carbonica presente a livello sanguigno.

Necessaria anche la spirometria utile per la valutazione della capacità respiratoria del paziente.

Terapia

La terapia si basa quindi soprattutto sulla riduzione del peso corporeo. Il paziente deve perdere peso in modo da non gravare sull’apparato respiratorio e per ridurre gli effetti della sindrome sul corpo.

Per prevenire le apnee notturne e gli eventuali rischi ad essa correlati, è importante provvedere con l’utilizzo di un ventilatore CPAP o Bilevel durante il sonno.

Se pensi di soffrire di apnee notturne o di sindrome di Pickwick non sottovalutare i sintomi, i rischi per la salute possono essere anche molto gravi. Contatta il tuo medico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons