Loading...

Tartaro e saliva: la guida

Dopo i pasti i microscopici residui di cibo che rimangono nella nostra bocca vengono attaccati da alcuni batteri, che vanno a formare una patina incolore sulla superficie dei denti. Questa patina è detta placca batterica o dentale.

La placca e il tartaro sono correlati, ovvero se la prima non viene eliminata con la normale igiene orale, calcifica e inizia a produrre i depositi di tartaro. La placca si mescola ai sali calcarei e fosfati nella saliva andando a formare una sostanza dura e adesiva che attacca il dente.

Quindi anche placca, tartaro e saliva sono collegati e per questo i depositi si trovano soprattutto vicino alle ghiandole salivari. Per contrastare l’attacco la gengiva si gonfia e va a formare una tasca, in cui finiscono per entrare centinaia di tipi diversi di batteri che possono aumentare il rischio di carie oltre che causare seri danni alle strutture del dente.

Prevenire il tartaro

Per prevenire la formazione di tartaro è fondamentale seguire le comuni norme igieniche ovvero:

  • Lavare i denti dopo ogni pasto per eliminare subito i residui di cibo e prevenire in primis la formazione della placca;
  • Usare spazzolino e dentifricio preferibilmente di buona qualità;
  • Utilizzare il filo interdentale e il collutorio per eliminare lo sporco profondo e quello tra dente e dente;
  • Sottoporsi a visite di controllo dal dentista ogni 6-12 mesi a seconda della esigenza individuale.

Tartaro e saliva

Come anticipato la placca e la saliva sono collegate e di conseguenza anche il tartaro. Se non ci si lava bene i denti, la placca finisce per raccogliere sostanze dalla saliva per divenire tartaro.

I problemi dei denti sono spesso collegati alla saliva. Ad esempio se la saliva ha un pH troppo acido o troppo basico, può favorire la rovina del dente e logorarlo aprendo la strada ai batteri.

Inoltre una salivazione troppo scarsa può seccare il cavo orale, aumentare la presenza di batteri nocivi, infiammare le gengive e aumentare il rischio di soffrire di patologie dentali.

Se noti delle ombreggiature giallognole o più scure sui denti significa che devi migliorare la tua igiene orale e prendere un appuntamento dal dentista,

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons