Loading...

Curcuma: i benefici per le cartilagini

Sempre più spesso si sente parlare della curcuma, spezia color oro originaria dell’Oriente, molto apprezzata anche nel resto del mondo. Il motivo di tale fama e del suo crescente uso è dovuto a diversi fattori.

Innanzitutto la curcuma si sposa bene con vari piatti, per cui può essere utilizzata sia nella preparazione di ricette salate che dolci. Ma non solo: rappresenta l’ingrediente speciale di tisane, infusi e bevande, anche alcoliche.

In più la curcuma sembra essere un valido sostegno alla salute del nostro organismo, poiché possiede alcune proprietà importanti. Una di queste è quella di apportare dei benefici alle cartilagini. Scopriamo di più nelle prossime righe.

Curcuma e cartilagini

La curcumina, il principio attivo della curcuma, potrebbe giocare un ruolo importante nella salute di cartilagini e articolazioni. Secondo alcuni studi, infatti, tale sostanza sembra proteggere i condrociti (ovvero le cellule della cartilagine) dagli effetti indesiderati dell’artrosi.

L’artrosi è una malattia degenerativa delle cartilagini e delle articolazioni dovuta all’invecchiamento e all’usura che causa infiammazioni, rigidità e dolori di varia intensità alla parte del corpo interessata. La curcuma, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, è in grado di donare sollievo in caso di dolori artrosici.

In più sembra favorire la flessibilità articolare, la quale può essere compromessa dall’avanzare dell’età, da traumi e altre cause. Infine la curcuma è un antiossidante, quindi in generale contrasta l’invecchiamento cellulare.

Come assumere la curcuma?

Questa importante spezia può essere assunta sotto forma di integratori specifici comunemente venduti in farmacia ed erboristeria. Molti di questi sono formulati in modo da rendere la curcuma particolarmente biodisponibile, ossia più facilmente utilizzabile dall’organismo.

Inoltre, una buona idea è inserirla nella dieta alimentare, se non ne fa già parte. La trovate in radice o ridotta in polvere, pronta all’uso. Provate ad aggiungerla a primi e secondi piatti, ai contorni, all’impasto di pane, biscotti e dolci vari. Potete sorseggiarla in tisane o bevande, come il golden milk.

Infine, per usufruire al meglio delle proprietà della curcuma e favorire l’assorbimento della curcumina, vi consigliamo di seguire questi trucchetti: aggiungete un pizzico di pepe nero alla curcuma oppure scioglietela in elementi grassi come l’olio extra vergine di oliva per 15 minuti prima di mangiarla.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons