Loading...

Acidità di stomaco: come curarla naturalmente

Acidità di stomaco: cure naturaliL’acidità di stomaco può essere causata da diversi fattori.

Le cause principali di questo fenomeno transitorio risiedono principalmente nello stile di vita che si conduce.

Per essere più precisi, l’acidità di stomaco può essere provocata da:

  • Alimentazione scorretta;
  • Cattiva digestione;
  • Eccesso di fumo;
  • Eccessivo consumo di alcolici;
  • Stress e disagi emotivi;
  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (come l’aspirina)

Tutti questi fattori inducono la mucosa gastrica a produrre un’eccessiva quantità di liquidi che, a loro volta, andranno ad irritare la parete protettiva della mucosa gastrica stessa.

E’ possibile curare in maniera naturale l’acidità di stomaco?

La risposta ovviamente è sì.

Se volete conoscere qualche rimedio naturale che sia in grado di favorire la scomparsa del suddetto fastidio, continuate a leggere quest’articolo.

Bicarbonato di sodio

Uno dei rimedi più efficaci per curare naturalmente l’acidità di stomaco è il bicarbonato di sodio, particolarmente indicato in caso di indigestione e/o di digestione lenta e laboriosa.

Per poter far scomparire il fastidio, sarà sufficiente sciogliere un cucchiaino del prodotto in un bicchiere d’acqua non troppo freddo e berlo lentamente.

In poco meno di mezz’ora,  il fastidio comincerà a scomparire ed a voi non resterà che seguire, almeno per i due giorni successivi, una dieta leggera, priva di fritture, insaccati, latticini e quant’altro.

Argilla verde

L’argilla verde è dotata di notevoli proprietà curative. E’ particolarmente indicata per alleviare bruciori e/o mal di stomaco, in quanto ha la capacità di eliminare i parassiti presenti nell’intestino ed espellere tutte le sostanze tossiche presenti nel nostro organismo.

Inoltre, l’argilla verde è ricca di sali minerali ed oligoelementi per cui, oltre a risolvere il problema relativo allo stomaco, vi apporterà anche un’enorme energia.

Per poter usufruire di queste proprietà, vi basterà sciogliere due cucchiaini di argilla verde in un bicchiere d’acqua e berlo.

Malva e riso

Uno dei metodi più antichi utilizzati per curare l’acidità di stomaco, consisteva nel preparare una vera e propria pappetta composta da 2 parti di riso, 1 parte di malva fresca e/o secca ed abbondante acqua.

Una volta immersi i due ingredienti in una pentola d’acqua, lasciate cuocere per un’ora e mezza, fino a quando il tutto non si sarà addensato per bene.

Fate raffreddare e consumate la pappetta almeno 5 – 6 volte durante la giornata per 3 giorni consecutivi.

E’ fondamentale non consumare nessun altro cibo all’infuori della malva e del riso, così da permettere agli organi digestivi di riprendersi completamente.

Aloe vera

L’aloe vera è perfetta per curare l’acidità di stomaco perchè l’effetto gastroprotettore dell’acemannano di cui è dotata riesce sia a migliorare l’assorbimento delle sostanze nutritive che a proteggere la mucosa gastrica.

Per poter usufruire delle capacità di questa pianta, vi basterà assumere almeno 25 ml del suo succo per almeno 3 volte al giorno a stomaco vuoto.

Foglie di basilico

Le proprietà di cui è dotato il basilico favoriscono la digestione. Ecco perchè, in caso di acidità di stomaco, è consigliabile masticarne lentamente qualche foglia.

Nel giro di poche ore, il fastidio si ridurrà notevolmente fino a scomparire completamente.

Zenzero

Anche lo zenzero è adatto per curare naturalmente l’acidità di stomaco.

Perché?

La capacità curativa dello zenzero dipende dal fatto che, essendo un blando antibatterico, riesce a contrastare la presenza del batterio Helicobacter, principale responsabile dei bruciori e delle acidità di stomaco, ed a ristabilire l’equilibrio della flora intestinale.

Per poter usufruire dei benefici di questa pianta, vi suggeriamo di fare in questo modo:

  1. Riempite una pentola con 300 ml d’acqua e posizionatela sul fuoco.
  2. Lasciate bollire, poi aggiungete  2 cucchiai di radici di zenzero.
  3. Fate bollire nuovamente per 10 minuti, dopodichè lasciate raffreddare per 5 minuti.
  4. Versate l’infuso in un recipiente e bevetene una tazza prima di andare a letto.

Infuso alla liquirizia

La liquirizia è una pianta altamente digestiva, antinfiammatoria e protettiva per la mucosa gastrica. Ecco perchè è perfetta per alleviare l’acidità tipica dello stomaco.

Per fare in modo che tutto torni alla normalità, vi basterà mangiare un solo confetto di quelli preparati con l’estratto della suddetta pianta oppure provare a prepararne un infuso.

In che modo?

Vediamolo insieme.

  1. Riempite una pentola d’acqua e fatela bollire.
  2. Aggiungeteci successivamente 60 gr di radici di liquirizia e lasciate in infusione per 1 ora.
  3. Bevetene almeno 2 tazzine al giorno.

Tisana alla liquirizia e menta

Un’alternativa valida all’infuso sopra descritto, può essere la tisana alla menta ed alla liquirizia.

Come prepararla?

Vediamo insieme quali sono gli ingredienti di cui avrete bisogno e come si prepara.

Ingredienti

  • 40 gr radici di liquirizia;
  • 30 gr di camomilla;
  • 30 gr di menta piperita

Preparazione

  1. La prima cosa da fare è versare in una pentola dell’acqua e farla bollire.
  2. Una volta giunta ad ebollizione, aggiungete tutti e tre gli ingredienti e lasciate bollire per un paio di minuti.
  3. Spegnete la fiamma e lasciate raffreddare per 10 minuti.
  4. Filtrate la tisana ottenuta e versatela successivamente in una tazzina.
  5. Bevetene almeno 1 litro al giorno.

Gastrite: alimentazione e rimedi naturali

Cavoli

I cavoli sono ottimi per curare naturalmente l’acidità di stomaco, in quanto dotati di ottime proprietà cicatrizzanti per le mucose del tratto digerente.

Per poter godere appieno delle proprietà di questa verdura, potete provare a prepararne un decotto.

In che modo?

Semplice. Per prima cosa, dovete far bollire in una pentola ½ litro d’acqua e 60 grammi di foglie di cavolo.

Una volta giunto ad ebollizione, lasciate raffreddare, filtrate e bevetene almeno un bicchiere al giorno.

In alternativa, potete anche prepararne un succo utilizzando un frullatore e bevendone, anche in questo caso, almeno un bicchiere al giorno.

Fiocchi d’avena e latte di mandorle

L’ultimo consiglio che possiamo darvi in merito è quello di fare colazione con fiocchi d’avena e latte di mandorle, in modo da far assorbire l’eccesso di acido presente nello stomaco.

Per fare in modo che il rimedio funzioni, però, dovrete seguire anche una dieta sana.

Soltanto in questo modo potrete sperare di far ritornare tutto alla normalità e di far sparire una volta e per tutte il fastidio.

 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons