Loading...

Acidosi Metabolica: sintomi, cause e cura

phL’acidosi metabolica è una patologia che si sviluppa in presenza di processi che, tra le altre cose, causano l’accumulo di sostanze acide nel nostro organismo.

Quando il pH arterioso scende sotto la soglia minima, ovvero sotto i 7,35, si può parlare di acidosi metabolica.

Si tratta di una patologia che può essere causata sia da produzione eccessiva di sostanze acide, sia dall’assunzione di sostanze acide esterne.

Vediamo insieme come riconoscerla, quali sono le cause e quali sono, al tempo stesso, le possibili cure.

I sintomi dell’acidosi metabolica

L’acidosi metabolica si presenta con un gran numero di sintomi, che purtroppo sono difficili da distinguere da quelli di altri patologie. Vediamoli insieme:

  • Alito pesante, che ricorda un po’ quello dei bambini durante l’acetone;
  • Inappetenza, che può sfociare nell’anoressia;
  • Aritmia cardiaca;
  • Dolore e debolezza muscolare, che può risultare anche in astenia;
  • Crampi ai muscoli delle gambe;
  • Dolori alle articolazioni;
  • Disturbi dell’equilibrio dell’umore;
  • Mal di testa;
  • Pressione bassa;
  • Iperventilazione;
  • Osteoporosi;
  • Nausea;
  • Vomito;
  • Ritenzione idrica;
  • Sensazione di sonnolenza diffusa.

Si tratta, come avrete potuto intuire scorrendo la lista, di un numero di possibili sintomi enorme, che costringono ad ulteriori accertamenti di tipo diagnostico per individuare non solo i possibili effetti dell’acidosi, ma soprattutto le sue cause.

Le cause dell’acidosi

L’acidosi metabolica ha tra le sue cause condizioni di malnutrizione (non necessariamente insufficiente, ma piuttosto scorretta):

  • L’apporto di nutrienti alcalini può essere insufficiente (nello specifico frutta e verdura);
  • L’apporto di nutrienti acidi, come carne e formaggi, può essere troppo elevato.

Allo stesso tempo possono essere ritenuti responsabili di questo tipo di condizione:

  • Il ricorso a determinati farmaci;
  • Insufficiente idratazione;
  • Vita eccessivamente sedentaria;
  • Al contario del precedente, attività sportiva eccessiva, senza reintegrazione di sali e sostanze alcalinizzanti;
  • Fumo;
  • Consumo eccessivo di alcol.

Le possibili conseguenze dell’acidosi metabolica

L’acidosi metabolica è una condizione che sembra avere una diretta correlazione con fenomeni di osteoporosi e di sviluppo non corretto dell’apparato osseo. In condizioni di acidità eccessiva, infatti, il calcio viene scartato dal nostro corpo, non permettendo alle nostre ossa di svilupparsi e di resistere correttamente.

Siamo davanti ad una condizione che va dunque messa sotto controllo il prima possibile.

Come liberarsi dell’acidosi?

Per superare l’acidosi metabolica c’è bisogno di consultarsi sia con il proprio medico curante che con il proprio dietologo, che cercheranno di ripristinare una dieta equilibrata e soprattutto tesa a mantenere stabili i livelli di pH nel nostro corpo.

Non c’è alcuna possibile terapia fai da te nei confronti di questa patologia, che deve essere combattuta esclusivamente con il riscorso al consulto di uno specialista.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons