Loading...

Acne rosacea: le cause e le potenziali cure

Acne rosacea: tutto quello che c'è da sapereL’acne rosacea è una malattia infiammatoria cronica della pelle che colpisce in particolar modo le donne e le persone dotate di carnagione chiara.

Quali sono le cause?

La comparsa dell’acne rosacea non è che la conseguenza della dilatazione dei vasi sanguigni che può essere causata da:

  • Fumo;
  • Cibi piccanti;
  • Alcolici;
  • Bevande troppo calde;
  • Bevande troppo fredde;
  • Temperature troppo alte;
  • Temperature troppo basse;
  • Consumo eccessivo di cioccolato;
  • Esposizione prolungata al sole;
  • Farmaci per la pressione;
  • Diuretici a base di tiazide;
  • Bloccanti dei canali del calcio;
  • Detergenti per la pelle, in particolar modo quelli contenenti alcol, menta peperita, olio di garofano e/o di eucalipto, amamelide, profumi, acido salicilico e mentolo;
  • Caffeina

Naturalmente, però, i fattori scatenanti variano da persona a persona, non sono sempre ed universalmente gli stessi per tutti.

Come si cura?

Evitare determinati cibi e prodotti

Naturalmente il primo modo per riuscire a curare efficacemente l’acne rosacea consiste nell’evitare i cibi ed i prodotti sopra elencati.

Così facendo non solo eviterete di far evolvere la patologia in qualcosa di molto più serio, ma ne favorirete anche la graduale scomparsa.

Trattamento laser e/o di luce pulsata

Ma non è tutto. Per far scomparire l’acne rosacea ci si può sottoporre a dei trattamenti laser o di luce pulsata.

Generalmente per ridurre al minimo il rossore tipico della couperose sono necessarie dalle due alle quattro sedute.

Va da sé che entrambi i trattamenti non sono affatto dolorosi e che, pertanto, potrete tranquillamente svolgere la vita di sempre.

Antibiotici

Per tenere sotto controllo la patologia, potete anche provare a farvi prescrivere da un esperto degli antibiotici specifici da applicare localmente o anche semplicemente per via orale.

Rimedi naturali

L’ultima alternativa consiste nel mettere in pratica dei semplici ma efficaci rimedi naturali.

Vediamone insieme qualcuno.

Aceto di vino bianco

Il primo modo per riuscire a curare l’acne rosacea consiste nel diluire 6 parti d’acqua in 1 parte di aceto di vino bianco e mescolare.

Una volta fatto questo, non vi resterà che immergere nella soluzione un panno, strizzarlo e posizionarlo per qualche minuto sulla zona del viso colpita dalla malattia.

Ripetete l’operazione una volta alla settimana e vedrete che, nel giro di pochi giorni, comincerete a notare già visibili miglioramenti.

Tè verde

Anche il tè verde rappresenta un validissimo rimedio naturale. Questo perché possiede numerose proprietà antinfiammatorie che andranno a ridurre non solo l’infiammazione, ma anche il rossore.

Anche in questo caso, dovrete immergere nella bevanda un panno, strizzarlo e posizionarlo sul viso per qualche minuto.

Farina d’avena

La farina d’avena è ottima per curare l’acne rosacea in quanto, oltre ad idratare e detergere la pelle, va a lenire anche le irritazioni e ad alleviare il prurito.

Come usare il prodotto?

Quello che dovrete fare è tamponare una modesta quantità di farina d’avena sulla zona del viso colpita dalla patologia, a mò di Borotalco, e lasciarla agire per qualche minuto.

Ripetete l’operazione sia la mattina che la sera prima di andare a letto.

Camomilla

Il rimedio naturale per eccellenza, però, rimane sempre la camomilla in quanto fornitrice per eccellenza di effetti lenitivi e calmanti.

Cosa fare?

Per utilizzare correttamente la sostanza, vi suggeriamo di prepararne una tazzina, immergerci dentro un panno (o anche un batuffolo di ovatta), posizionarlo sulla zona del viso colpita dalla patologia e lasciarlo poi agire per qualche minuto.

Ripetete l’operazione almeno una volta al giorno.

Decotti

Per fare in modo che il microcircolo venga stimolato efficacemente, provate a preparare dei decotti.

I più efficaci sono quelli all’ippocastano, alla calendula, al rusco e/o alla malva.

Onde evitare ulteriori danni alla pelle, vi consigliamo di immergere un panno nella tisana solo ed esclusivamente quando questa si sarà raffreddata completamente.

Alimentazione sana

L’ultimo consiglio che possiamo darvi in merito è quello di seguire un’alimentazione sana.

Prediligete i cereali integrali, le verdure a foglia verde scura, le mandorle, frutta e verdura in quanto ricchissime di vitamina B ed ottime per rinforzare le vene e le arterie.

Se amate il pesce, allora sarete felici di sentirvi dire che potrete consumarlo addirittura per ben tre volte a settimana.

Quelli più ricchi di omega-3 sono: il salmone, le sardine e l’halibut.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons