Loading...

Afasia: cos’è e da cosa è causata

L’afasia è uno dei tanti disturbi che possono comparire in seguito alla presenza di alcuni danni a livello cerebrale. Ma di che cosa si tratta esattamente? Quali sono le principali cause dell’afasia? Come si manifesta questa condizione? Ci sono delle cure efficaci?

In questo articolo proveremo a fornirti una breve, ma dettagliata, guida sull’afasia, un disturbo che interessa il linguaggio, sia a livello di produzione sia a livello di comprensione.

Andiamo quindi a vedere insieme di che cosa si tratta.

Che cos’è l’afasia? Da cosa è causata?

Quando parliamo di afasia, ci riferiamo ad un disturbo del linguaggio che deriva dalla presenza di danni a livello cerebrale. Generalmente si tratta di vere e proprie lesioni che colpiscono proprio determinate aree del linguaggio.

A volte può capitare che l’afasia sia associata ad altri disturbi del parlato, anch’essi derivanti da lesioni e si tratta di un problema che interessa principalmente persone di mezza età, ma anche i soggetti più anziani, ciò però non esclude che il disturbo possa colpire i più giovani.

L’afasia può essere di tipo fluente e non fluente e, in entrambi i casi, esistono diversi sottotipi di afasia, ognuno dei quali può manifestarsi ed essere trattato in modo diverso. Per questo è necessario essere seguiti sempre da un medico.

In ogni caso, alla base delle lesioni delle aree del linguaggio, troviamo un problema che interessa l’afflusso di sangue e, quindi, anche di ossigeno, come i seguenti:

  • Presenza di patologie, come il morbo di Alzheimer;
  • Ictus;
  • Ischemia cerebrale;
  • Tumori al cervello;
  • Traumi alla testa;
  • Infezioni cerebrali;
  • Ferite da armi da fuoco.

Come funziona la diagnosi dell’afasia?

Di solito, per individuare l’area precisa in cui si trovano i danni cerebrali vengono usati degli esami diagnostici, ossia:

  • La TAC;
  • La RM.

Cosa bisogna fare nel caso di afasia?

Se si sospetta la presenza di un tipo di afasia, generalmente, si richiede la consulenza di uno specialista, ossia del patologo del linguaggio, che avrà proprio il compito di analizzare a fondo le capacità di linguaggio del soggetto.

Come abbiamo già accennato in precedenza, in presenza di un’afasia bisogna seguire i consigli del medico e tutti i trattamenti che ci vengono indicati per ridurre al minimo il disagio.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons