Loading...

Alitosi: cosa nasconde?

Soffrire di alitosi può essere un problema davvero imbarazzante che può influire negativamente sulla vita sociale e sulla qualità della vita in generale.

Cosa causa un problema di alitosi e in che modo è possibile liberarsene?

Lo vediamo assieme nella nostra guida di oggi. Continua a leggere per conoscere meglio questo problema.

Alito e alitosi

Il nostro alito è formato da scorie, aria, gas e vapore acqueo e, se il tuo fisico sta bene, esso non avrà praticamente odore. Soffrire di alitosi, al contrario, significa avere un problema che può essere associato a:

  • Alitosi transitoria;
  • Alitosi persistente.

Avere un’alitosi transitoria significa riuscire a liberarsene dopo qualche ora o persino dopo aver lavato i denti. Questo tipo di alitosi passa nel giro di poco tempo.

Se invece l’alitosi persiste, significa che hai qualche problema. I problemi associati ad un’alitosi persistente posso essere:

  • Malattie epatiche;
  • Malattie ai reni;
  • Diabete mellito.

Se la tua alitosi non passa, è meglio che tu chieda aiuto al tuo medico, perché il cattivo odore potrebbe essere spia di un problema serio. In genere un alito cattivo è causato dalla presenza di batteri che finiscono per accumularsi sulla lingua, sulle tonsille e sulla gola, ma se non è così è meglio preoccuparsi.

A volte un alito cattivo può essere causato anche da parodontite, gengiviti, carie, tonsille ingrossate, fumo di sigaretta. Quindi se soffri di alito cattivo e fumi, smetti subito. Puoi solo aggravare la situazione continuando a fumare.

Se invece il tuo alito cattivo è causato da problemi ai denti o al cavo orale, rivolgiti al dentista o al tuo medico di fiducia.

Come combattere l’alitosi

Per combattere l’alitosi causata dal fumo esiste un solo consiglio che possiamo darti ed è: smettere di fumare subito. Per altri tipi di alitosi transitoria bisogna ad esempio:

  • Lavarsi i denti correttamente;
  • Fare sciacqui con il collutorio;
  • Usare il filo interdentale;
  • Pulire bene la lingua;
  • Recarsi dal dentista per un’igiene professionale periodica;
  • Seguire una dieta sana e uno stile di vita sano;
  • Evitare cibi che fermentano e causano cattivo odore in bocca.

Per le alitosi persistenti devi invece rivolgerti al medico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons