Loading...

Allergia al polline: i migliori sistemi per curarla

allergia pollineOgni anno, con l’arrivo della primavera, sono molte le persone che si imbattono nell’allergia al polline e spesso la loro vita è limitata in questo periodo dell’anno, soprattutto a causa dei sintomi debilitanti con i quali si manifesta l’allergia.

Ma da cosa è causata l’allergia al polline? Quali sono i sintomi di questa allergia? Come possiamo comportarci per alleviare il disagio causato dall’allergia al polline? Se anche tu stai cercando una risposta a queste domande, allora stai leggendo l’articolo che fa al caso tuo!

Che cos’è l’allergia al polline? Da cosa è causata?

Quella al polline è una reazione allergica che si manifesta con un quadro sintomatologico ben preciso nel momento in cui chi ne soffre entra in contratto con una polvere molto sottile, che viene rilasciata dalle piante proprio durante la primavera.

Più precisamente la risposta del nostro sistema immunitario, in questi casi, è scatenata da un particolare tipo di proteine che si trova proprio nella polverina, cioè nel polline.

In natura esistono diversi tipi di polline che possono scatenare queste allergie e, tra i più comuni, abbiamo quelli citati in seguito:

  • Le betullacee;
  • L’ambrosia;
  • Le graminacee;
  • La parietaria.

La causa dell’allergia al polline risiede quindi nel contatto diretto delle nostre mucose con questa sostanza. Si tratta di una condizione che può comparire in tutte le età, soprattutto durante l’infanzia o durante l’adolescenza.

Quali sono i sintomi dell’allergia al polline?

Tra i sintomi più comuni dell’allergia al polline abbiamo soprattutto i seguenti:

  • Il prurito agli occhi;
  • La congestione nasale;
  • Il naso che cola;
  • La tosse;
  • Il prurito sul palato e in gola;
  • Le occhiaie dal colore bluastro;
  • Una diminuzione dell’olfatto;
  • Il naso che cola;
  • Occhi che lacrimano;
  • Il prurito al naso;
  • Gli occhi gonfi;
  • Diminuzione del gusto;
  • Starnuti.

Questa condizione è molto diffusa nella popolazione, ne soffrono infatti circa il 20% delle persone e, anche se somiglia molto al tipico raffreddore, si tratta di due cose completamente diverse, soprattutto per quanto riguarda la cura.

Come dobbiamo comportarci nel caso di allergia al polline?

Ovviamente, per evitare che l’allergia al polline si manifesti, chi ne soffre, deve evitare di esporsi alla sostanza responsabile della manifestazione dei sintomi di cui abbiamo parlato sopra.

Purtroppo, soprattutto in primavera, quando queste polveri svolazzano dappertutto, è molto difficile evitarle. Tuttavia, in commercio ci sono molti farmaci per alleviare i sintomi o comunque per tenerli sotto stretto controllo.

Proprio per questo motivo ti consigliamo di chiedere un parere al tuo medico curante o, ancora meglio, ad un allergologo, così da trovare la soluzione migliore per te.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons