Loading...

Anestesia Cosciente: cos’è e quando si può usare

anestesia coscienteL’anestesia cosciente, meglio conosciuta come ”sedazione cosciente”, viene effettuata con il protossido d’azoto. Questo tipo di anestesia non permette di eseguire veri e propri interventi chirurgici, ma è adatta a soggetti che hanno paura del dentista, a persone molto ansiose, ad alcuni soggetti disabili o a persone affette da particolari problemi ai denti.

In Italia questa tecnica non viene molto utilizzata, mentre negli USA è molto in voga e viene utilizzata normalmente negli studi. Cosa significa sedazione cosciente? Può sembrare un paradosso, ma in questo articolo faremo chiarezza su tutto quello che c’è da sapere.

Cos’è la sedazione cosciente?

Il paziente non sente dolore, ma rimane cosciente. Rimane disponibile a collaborare, ma riesce a restare tranquillo e a non sentire nulla di spiacevole. La sedazione cosciente avviene grazie alla somministrazione al paziente di un particolare gas anestetico.

Questo gas è composto da:

  • Protossido d’azoto;
  • Ossigeno.

Il gas viene espulso da un apparecchio che li mescola e viene inalato dal paziente grazie ad una mascherina. In pochi minuti avviene la sedazione e in questo modo si evita anche che il paziente veda l’ago di una siringa in caso ne abbia timore.

In questo modo, grazie ai gas, la soglia del dolore si alza tanto da non permettere al paziente di sentire nulla. Il dolore si avverte di più quando si è agitati, ma in un tale stato di calma il paziente non riesce ad avvertire alcun male.

In alcuni casi la sedazione cosciente può essere fatta per via endovenosa, con farmaci sedativi ed analgesici. la sedazione cosciente si può usare per interventi di piccola entità e nella maggior parte dei casi viene utilizzata dai medici dentisti.

In pratica la sedazione cosciente è un rimedio perfetto per chi ha paura di aghi e siringhe o per chi ha la fobia dei dentisti, ma può essere molto utile anche per alcuni disabili che potrebbero avvertire molto disagio in uno studio medico dentistico.

Oltre che aiutare i fifoni, questo tipo di sedazione aiuta molte persone a non subire traumi dovuti a piccoli interventi. Speriamo che anche in Italia questa tecnica venga utilizzata al più presto da tutti i medici dentisti per il benessere di tutti noi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons