Loading...

Anorgasmia maschile: cause, sintomi e cura

anorgasmia maschileL’anorgasmia maschile si presenta quando dopo l’eccitazione nell’uomo si ha un ritardo o addirittura di un’assenza di orgasmo. Se il problema appare ad un certo punto della vita, si parla di disturbo acquisito, se invece è presente da sempre, si parla di disturbo permanente.

Se il disturbo è sempre presente, anche quando l’uomo si masturba, si parla di anorgasmia generalizzata, altrimenti se è presente solo in certi casi, si parla di anorgasmia situazionale.

Chi soffre di questo problema, può avere orgasmi notturni che possono anche essere fastidiosi perché provocano il risveglio della persona affetta, ma chi ha problemi di anorgasmia permanente può non aver mai provato un orgasmo in tutta la vita.

Cause

Le cause più comuni di anorgasmia maschile possono essere sia puramente fisiche che psicologiche, le più comuni sono:

  • Consumo di farmaci antidepressivi;
  • Traumi del midollo;
  • Paura;
  • Ansia;
  • Senso di colpa;
  • Senso di inadeguatezza;
  • Senso di inferiorità;
  • Paura di essere sessualmente incapace;
  • Paura di un rifiuto.

In alcuni casi l’uomo è semplicemente bloccato e non riesce nemmeno a parlare con la propria partner dei problemi relativi all’orgasmo. Non riuscendo ad affrontare ansie e paura, il problema persiste e si aggrava.

Per evitare che il problema si aggravi, ci sarebbe assoluto bisogno di parlarne e di gestire la situazione con calma e tranquillità, i preliminari possono aiutare a rilassarsi e a gestire il rapporto.

Sintomi e cura

sintomi sono chiari: l’uomo non riesce ad avere un orgasmo o ci riesce con molta difficoltà. Molto spesso bisogna solo imparare a gestire l’ansia e a liberarsene per riuscire a vivere una vita sessuale normale ed appagante.

Nel caso di problemi al midollo, la medicina può far poco, se invece il disturbo è causato dal consumo di antidepressivi, di solito si risolve una volta portata a termine la terapia.

Ovviamente non bisogna mai interrompere una terapia a base di antidepressivi senza il consiglio del medico. Per qualsiasi dubbio o paura, chiedete al vostro medico. Chiedete anche l’aiuto di uno psicoterapeuta e cercate di avere l’attenzione e la comprensione del vostro partner.

Iniziando prendendosi il proprio tempo e vivendo la sessualità con calma, riuscirete a risolvere prima il problema.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons