Loading...

Artrite e artrosi: le migliori terapie

Oggi vedremo insieme le diagnosi, la cura e la prevenzione dell’artrosi.

La diagnosi si basa sui sintomi e su un esame radiologico per mettere in evidenza le eventuali deformazioni dell’articolazione, gli osteofiti e le possibili formazioni di cisti ossee. 

Artrosi terapia

L’artrosi è una malattia cronica con andamento progressivo ed invalidante. Le lesioni sono irreversibili e causano deformità permanenti col tempo. La prognosi ed il decorso della malattia dipendono dall’articolazione colpita, dal momento della diagnosi e dalla possibilità di trattare la causa. 

Per trattare l’osteoartrosi bisogna iniziare con la correzione delle cause.Ad esempio se il paziente è obeso, bisogna consigliare la perdita di peso, in caso di varismo o valgismo, lussazione dell’anca o scoliosi si opta per correzione ortopedica e/o per la modificazione di attività fisiche e lavorative lesive. La corretta attività fisica aiuta a trattare la patologia causata da problemi posturali.

Anche l’applicazione di calore con ultrasuoni, termofori, diatermia, bagni di paraffina o gli esercizi in una piscina riscaldata, aiutano temporaneamente ad alleviare il dolore e ridurre lo spasmo muscolare. 

Anche l’assunzione di FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) aiuta ad alleviare il dolore, ma il loro utilizzo prolungato è sconsigliabile. Gli interventi chirurgici, infine, possono aiutare a ripristinare la funzione articolare.

Prevenzione

L’attività fisica adeguata è utile per la prevenzione dell’artrosi, anche il controllo dei fattori di rischio è fondamentale. Evitare il sovrappeso, i carichi eccessivi e ripetuti e le posizione viziate è utile alla prevenzione dell’artrosi. Anche l’attività fisica eccessiva aumenta il rischio di artrosi. I traumi, infine, rappresentano un ulteriore fattore di rischio.

L’attività fisica non va evitata in caso di artrosi, ma bisogna optare per un’attività mirata che sia in grado di alleviare il dolore e di migliorare la mobilità. Un programma regolare di stretching leggero e di esercizi per consentire il recupero della mobilità articolare sono utili nella prevenzione. 

Anche l’adeguato riscaldamento muscolare è necessario per ridurre i traumi, prima di iniziare il programma di allenamento. L’esercizio diminuisce il dolore e aumenta l’elasticità, aiuta a mantenere sotto controllo il peso e a ridurre i fattori di rischio della patologia. Il nuoto è perfetto per evitare il sovraccarico delle articolazioni.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons