Loading...

Bolo isterico: cos’è e come superarlo

nodo in golaQuando parliamo di bolo isterico, ci riferiamo ad un’esperienza molto comune, che tutti ci troviamo ad affrontare più volte nella vita, che però, quando sfugge di mano, può anche andare a danneggiare la qualità della vita di chi ne è colpito.

Con il termine ”bolo isterico”, andiamo infatti ad indicare quello che è il nodo in gola, quello che avvertiamo spessissimo durante degli stati emotivi alterati e, come vedremo nel corso di questo articolo, anche in altre circostanze.

Vediamo insieme quali sono le cause, i sintomi e come si può superare, nel caso in cui dovesse protrarsi oltre quelle che vengono ritenute le durate normali.

Perché compare? Non si spiega

Le cause che si nascondono dietro al bolo isterico sono ad oggi ancora sconosciute. Alcuni studi hanno sottolineato come siano presenti delle altissime pressioni a livello dello sfintere superiore dell’esofago. In altri casi invece l’ipofaringe ha delle motilità anormali.

Molti di voi però sapranno che la comparsa del nodo in gola in genere coincide con stati emotivi di grande tristezza, stress o sorpresa negativa. In altre parole, il nodo in gola è spesso associato con la repressione dei sentimenti che fanno parte dello spettro della tristezza.

Occhio a non confonderlo…

Il bolo isterico, in genere, non ha bisogno di alcun tipo di intervento medico, anche se sarebbe comunque indicato, nel caso in cui dovesse protrarsi per un tempo prolungato, consultarsi con un medico.

Il bolo isterico può infatti essere confuso molto facilmente con lo spasmo esofageo sintomatico, il RGE, e anche con disturbi a carico dell’apparato muscolare del collo.

In altri casi lo si potrebbe anche confondere con la disfagia, che segnala dei problemi di motilità dell’esofago e della faringe che sono seri e non collegati a singoli episodi di tristezza.

Il fattore psicosociale

Il bolo isterico è ampiamente riconducibile, nella stragrande maggioranza delle sue manifestazioni, a problemi di carattere psico-sociale. Si tratta, in altre parole per il soggetto che ne viene colpito, di un modo di metabolizzare sentimenti di tristezza (sia importanti e duraturi, sia momentanei).

Ci sono terapie?

No, non ci sono terapie che possano far passare il nodo in gola. C’è bisogno semplicemente di far passare il brutto momento che l’ha causato. Si tratta comunque di una reazione normale, che non causa problemi o conseguenze e che dunque dovrebbe essere affrontata con la massima tranquillità.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons