Loading...

Borsite al Ginocchio: sintomi, cause e rimedi

borsiteLa borsite è un disturbo patologico a carico delle borse, dei cuscinetti che si trovano, nel nostro corpo, in genere posizionati nelle cavità all’interno delle articolazioni o in prossimità della giuntura tra questi e i tendini.

Si tratta di una flogosi, ovvero di un fenomeno di carattere infiammatorio che può causare problemi anche piuttosto gravi al movimento delle articolazioni colpite.

Vediamo insieme di capirne qualcosa di più.

Dove colpisce?

La borsite è un fenomeno che può colpire, in simultanea oppure con fenomeno singolo, una qualunque delle borse del nostro corpo:

  • Le spalle sono una zona colpita piuttosto di frequente da questo fenomeno;
  • Lo stesso vale per i gomiti;
  • Bacino e ginocchia possono essere colpiti, soprattutto se esposti a sollecitazioni e urti;
  • Base dell’alluce;
  • Tallone.

Si tratta di un fenomeno che colpisce, ed è bene ribadirlo in questa circostanza, in genere quelle articolazioni che sono soggette a movimenti frequenti e molto ripetitivi.

Ci sono rimedi?

Il primo rimedio che si può mettere in pratica è sicuramente il riposo, soprattutto se si è soliti praticare attività sportiva intensa e che interessi proprio le articolazioni che sono state colpite dalla borsite.

Degli altri rimedi, di carattere farmacologico o chirurgico, parleremo invece più avanti.

Le cause della borsite

Come abbiamo accennato in precedenza, la borsite si sviluppa in genere a carico di quelle borse che insistono su articolazioni mosse di frequente:

  • Poggiarsi sui gomiti per periodi di tempo piuttosto lunghi può essere ad esempio una causa della borsite che colpisce quelle articolazioni;
  • Allo stesso modo la pratica di sport di contatto, come calcio e rugby, che comportano microtraumi continui alle articolazioni può essere responsabile dello sviluppo di questa patologia;
  • Chi passa molto tempo inginocchiato, soprattutto su superfici dure, può essere colpito, a più riprese, da questo fenomeno infiammatorio.

Le cure di tipo farmacologico

Le cure di tipo farmacologico per questo tipo di disturbo sono tutte di tipo sintomatico, dato che gli antinfiammatori che vedremo tra poco sono in grado di limitare gli esiti del processo di flogosi, ma non di arrestarlo nella sua interezza:

  • La borsa del ghiaccio può essere, nelle fasi acute di dolore, di grande aiuto alla soluzione di questo problema;
  • Lo stesso vale per i farmaci antinfiammatori senza steroidi, i cosiddetti FANS: possiamo utilizzare ibuprofene o naprossene per limitare il dolore nelle fasi più acute.

Allo stesso tempo, se gli episodi di borsite dovessero essere estremamente frequenti, si potrà sicuramente ricorrere ad una terapia di tipo riabilitativo o fisioterapico, tesa a ristabilire una corretta postura e un corretto movimento delle articolazioni interessate.

Nei casi più gravi la borsa può anche essere aperta chirurgicamente, per andare a controllare quelle infiammazioni che ormai hanno preso il sopravvento e non possono essere più tenute sotto osservanza semplicemente ricorrendo ai FANS.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons