Loading...

Botulismo: cos’è, come si contrae e come si cura

botulinoIl botulismo è una malattia piuttosto rara che causa una paralisi dei pazienti affetti. Questo particolare tipo di paralisi è provocato da una tossina generata da un batterio conosciuto come Clostridium botulinum.

Anche alcuni ceppi di questo batterio possono comunque provocare la malattia. In genere il contatto con la tossina è casuale, ma l’intervento deve essere tempestivo per evitare conseguenze spiacevoli o addirittura letali.

Botulismi, varie tipologie

Ad oggi conosciamo almeno cinque tipi di botulismo:

  • Botulismo infettivo: si sviluppa a partire da ferite infette;
  • Botulismo iatrogeno: causato da un eccessivo contatto accidentale con la tossina (in genere capita a chi consuma eroina, ma non solo);
  • Botulismo neonatale: dovuto al contatto con le spore del Clostridium botulinum;
  • Tossiemia botulinica intestinale: è la stessa cosa del botulismo neonatale, ma attacca gli adulti;
  • Botulismo alimentare: si ha quando si mangiano cibi non correttamente conservati che hanno sviluppato la tossina botulinica.

Purtroppo questo tipo di problema è potenzialmente letale e se se ne riscontrano i sintomi, va trattato immediatamente con urgenza. Portate subito i pazienti al pronto soccorso.

Cause e sintomi

Il batterio Clostridium botulinum è presente nel suolo e si sviluppa in ambienti con carenza di ossigeno e la causa del contatto è di solito accidentale. I sintomi più comuni di un contatto con il batterio del Clostridium botulinum sono:

  • Visione sfocata e doppia;
  • Problemi a parlare;
  • Problemi a deglutire;
  • Impossibilità a tenere gli occhi aperti;
  • Bocca secca;
  • Stanchezza;
  • Inappetenza;
  • Letargia;
  • Basso tono muscolare.

Tutti questi sintomi sono causati dalla paralisi che avanza, si può arrivare alla paralisi respiratoria che può essere fatale per i soggetti.

Cura

In genere la terapia consta di lassativi, antibiotici ed emetici. Questi medicinali devono stimolare l’espulsione della tossina per far sì che la paralisi non sopraggiunga e si riesca a salvare il soggetto intossicato.

Consigliamo di fare sempre attenzione a cosa si mangia e di seguire le corrette pratiche di igiene. Il botulino si sviluppa nelle conserve fatte in casa mal conservate, come ad esempio nei vasetti non sterilizzati o non sottovuoto.

Fate sempre attenzione anche quando decidete di conservare i vostri manicaretti. Pulite sempre bene i vasetti e sterilizzateli a dovere per evitare di fare i conti con una minaccia davvero pericolosa: quella del botulino.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons