Loading...

Bruciore vaginale: cause, sintomi e possibili rimedi

prurito vaginaleIl bruciore vaginale è uno dei problemi più comuni tra le donne. Il bruciore può essere comunemente causato da diversi tipi di malattie a carico della vagina, come:

  • Vaginosi;
  • Vaginite batterica;
  • Infezioni micotiche;
  • Allergie a detergenti o tessuti.

Ci sono anche casi in cui il bruciore compare in seguito a malattie sessualmente trasmissibili, come la clamidia o la gonorrea.

Sintomi e cause

Il bruciore può provocare anche altri sintomi, come gonfiore e perdite vaginali anomale. Può accadere anche che in un periodo di stress le difese immunitarie si abbassino e lascino porte aperte a virus e batteri.

In questo modo la flora batterica vaginale si altera e può comparire il bruciore. Spesso il bruciore può essere causato da:

  • Utilizzo di detergenti intimi troppo aggressivi;
  • Utilizzo di intimo sintetico;
  • Allergie a tessuti o detergenti;
  • Igiene intima scarsa.

Cercate di non trascurare le infiammazioni, esse potrebbero aggravarsi nel tempo e provocare una lunga serie di altri problemi.

Cura

Qui di seguito troverete qualche piccolo consiglio su come combattere il bruciore vaginale:

  • Evitate detergenti intimi aggressivi;
  • Acquistate detergenti delicati appositi per il bruciore;
  • Fate attenzione ad avere una corretta igiene intima;
  • Cambiate spesso il salva-slip;
  • Fate sesso protetto;
  • Fate controllare il partner;
  • Non grattatevi per evitare l’effetto loop.

Consigliamo di far controllare anche il partner per evitare che si ammali o che diventi un portatore sano della malattia e che ve la ritrasmetta ciclicamente.

Altri consigli

Vi lasciamo anche qualche altro accorgimento fondamentale per sconfiggere il bruciore alla vagina:
  • Optate per una dieta sana;
  • Non consumate cibi piccanti per evitare che la vagina si infiammi ulteriormente;
  • Evitate anche i cibi speziati;
  • Evitate di consumare latticini (nel caso il bruciore sia dovuto a micosi i latticini incoraggiano la malattia);
  • Non consumate cibi ricchi di lieviti (il motivo è lo stesso per cui dovreste evitare i latticini).

Per lavarvi ed alleviare il bruciore potete evitare i detergenti e sciogliere del bicarbonato in acqua tiepida. Il bicarbonato disinfetta la parte e lenisce il dolore. Potete aggiungere anche qualche goccia di olio essenziale di menta per aumentare la sensazione di benessere. Se il bruciore non scompare in pochi giorni, rivolgetevi al vostro ginecologo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons