Loading...

Calcificazioni alla prostata: sintomi, cause e cura

calcificazioni prostataGli uomini che hanno superato i 60 anni di età dovrebbero stare attenti alla propria prostata più di un giovane, ma perché e cosa può accadere alla prostata con l’avanzare degli anni? Oltre a infiammazioni e ingrossamento della prostata, potrebbero comparire calcoli dolorosi nella ghiandola prostatica che potrebbero essere fonte di qualche problemino.

In genere i calcoli sono di piccole dimensioni e in alcuni casi possono rimanere ignorati fino a quando non si aggregano in un calcolo di maggiori dimensioni. Nel caso in cui i piccoli calcoli si aggreghino o si infiammino, il paziente affetto potrebbe iniziare ad avvertire dolore.

Sintomi

sintomi dei calcoli alla prostata sono simili a quelli della prostatite, ovvero:

  • Dolori allo scroto;
  • Dolori al pene;
  • Dolori alla schiena;
  • Dolore nell’eiaculazione;
  • Dolore durante la minzione e sangue nelle urine.

Se avvertite questi sintomi, contattate il vostro medico e chiedetegli cosa fare, cercate di non trascurare i calcoli alla prostata per evitare che si infiammino e causino ulteriori problemi. I calcoli vanno asportati per essere controllati e per assicurarsi che non siano spia di nulla di grave.

Cause

Le cause dei calcoli alla prostata sono varie e possono essere dovute ad eccessi di:

  • Sali;
  • Ossalati di calcio;
  • Reflusso di urina;
  • Anomalie delle vie urinarie;
  • Contrazioni muscolari anomale durante la minzione.

Per individuare le cause è in genere necessaria un’ecografia sovrapubica, oppure un’ecografia trans-rettale. Questo tipo di esami sono di solito richiesti per altri tipi di problematiche relative alla prostata, molto spesso i calcoli vengono scoperti per “caso”. Nel caso in cui i calcoli prostatici siano molto grandi, il medico potrebbe riuscire ad individuarli anche durante una normale visita di routine alla prostata.

Cura

La cura varia a seconda della grandezza dei calcoli e dei problemi da essi creati. Nel caso di calcoli molto piccoli, potrebbe essere utile cambiare l’alimentazione preferendo cibi leggeri e bevendo molta acqua. Nel caso di calcoli che causano infiammazione, potrebbero essere necessari antibiotici per eliminare i batteri.

In altri casi potrebbero essere necessarie delle infiltrazioni che possano sciogliere i calcoli. Non trascurate mai i calcoli prostatici e non lasciatevi prendere dall’imbarazzo, la miglior cura è sempre la prevenzione. Per evitare calcoli, infiammazioni e persino il tumore, bastano semplici visite periodiche dal medico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons