Loading...

Carenza di potassio: cause, sintomi e cura

potassioIl potassio è un minerale contenuto in un gran numero di alimenti ed è fondamentale per il nostro corpo. Questo minerale aiuta le funzioni vitali, come:

  • Attività muscolare;
  • Drenaggio delle sostanze liquide.

È ancor più importante per chi pratica un’attività sportiva, perché a causa dello sforzo intenso e della sudorazione il corpo perde molti minerali. Una carenza di potassio porta il corpo a forti crampi muscolari e a debolezza.

Utili per evitare questo tipo di disagio sono gli integratori di sali minerali, si trovano in farmacia e possono essere acquistati senza ricetta medica.

Il potassio inoltre è utile per gestire il sodio nel sangue ed evita l’aumento della pressione sanguigna e, di conseguenza, anche i danni al cuore e all’apparato circolatorio.

Il potassio aiuta anche la muscolatura liscia dell’intestino e ci aiuta a combattere la stitichezza. Inoltre questo minerale aiuta il drenaggio dei liquidi e aiuta a contrastare la cellulite.

Cause e sintomi

Una causa di carenza di potassio può essere genetica o dovuta all’alimentazione (troppo ricca di sodio) e alla sudorazione eccessiva. I sintomi più comuni di una carenza di potassio sono:

  • Problemi di concentrazione e lucidità;
  • Debolezza;
  • Insonnia;
  • Crampi;
  • Stitichezza;
  • Ritenzione idrica;
  • Edemi;
  • Battito irregolare.

Ogni giorno abbiamo bisogno di almeno 3mila/4mila mg di potassio. 

Cura

L’unica vera e propria cura utile a reintegrare tempestivamente i minerali e il potassio è una corretta alimentazione. Bisogna prima di tutto evitare che il corpo vada in carenza, ma se si è già esposti bisogna migliorare la dieta subito.

Per seguire una dieta che possa reintegrare il potassio, bisogna consumare cibi che ne sono ricchi per natura. I cibi con il più alto contenuto di potassio sono:

  • Patate;
  • Banane;
  • Frutta secca;
  • Legumi e frumento;
  • Cioccolato fondente;
  • Frutta come l’uva o l’avocado;
  • Caffè;
  • Pomodori;
  • Cavoli, cavoletti, cavolfiori.

Se si viene esposti ad un calo di potassio e si avvertono sintomi come crampi e gonfiore, potete scegliere di andare in farmacia e acquistare degli integratori di potassio che vi aiuteranno a rimettervi subito in sesto.

Se invece la carenza di potassio vi causa innalzamento della pressione sanguigna, consultate il vostro medico di fiducia. I soli integratori potrebbero non bastare.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons