Loading...

Cattivo odore del pene: le cause più comuni

cattivo odore peneIn genere il pene, se mantenuto in condizioni igieniche ottimali, ha un odore naturale neutro che non risulta assolutamente sgradevole. Comunemente la comparsa di cattivi odori è dovuta ad una cattiva igiene, più raramente a infezioni o a malattie genito-urinarie.

Questo non significa che il cattivo odore non sia sintomo di un problema. Nell’articolo di oggi vi aiuteremo a conoscere le cause più comuni del cattivo odore al pene.

Le cause

Le cause più comuni del cattivo odore al pene sono:

  • Blenorragia (malattia sessualmente trasmissibile, conosciuta anche come ”gonorrea” o ”scolo”);
  • Presenza di smegma dovuta a cattiva igiene;
  • Fimosi;
  • Clamidia;
  • Candida.

La gonorrea è spesso asintomatica, ma in alcuni casi può causare perdite biancastre maleodoranti. La gonorrea si cura con antibiotici specifici. Lo smegma è una sostanza vischiosa, di colore biancastro e maleodorante che si annida sotto il prepuzio.

L’odore dovuto allo smegma si combatte con la normale igiene intima. La presenza di smegma, accumulato per molto tempo, può far proliferare i batteri e aprire la porta a varie infezioni.

La fimosi si verifica, invece, quando il prepuzio è troppo stretto e favorisce l’accumulo di batteri che causano cattivo odore. Per liberarsi del problema è necessaria una piccola operazione chirurgica conosciuta con il nome di ”circoncisione”.

La clamidia e la candida causano perdite biancastre e maleodoranti. La clamidia si cura con antibiotici specifici e la candida con antimicotici. Per le terapie è sempre necessario farsi visitare da un medico.

Come prevenire e combattere il cattivo odore

Il cattivo odore in genere si combatte con la normale igiene intima. Utilizzate detergenti delicati e lavate il pene anche all’interno per evitare l’accumulo di smegma.

Asciugate sempre bene la parte per evitare che l’umidità favorisca la comparsa di infezioni fungine. Nel caso in cui pensiate di soffrire di un’infezione o di una malattia a trasmissione sessuale, consultate un medico. Sarete sottoposti a tutte le visite di rito per individuare la malattia e la giusta terapia.

Per evitare di contrarre una malattia venerea o di contagiarla, vi consigliamo di utilizzare sempre il preservativo, soprattutto durante i rapporti occasionali. La salute non va mai trascurata e le infezioni non vanno mai prese alla leggera. Fate sempre attenzione.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons