Loading...

Chantix: cos’è, per cosa si usa – guida al farmaco

chantixMolti fumatori sapranno già di cosa stiamo parlando quando ci riferiamo allo “chantix“. Ma di cosa si tratta esattamente? Quali sono gli effetti collaterali di questo farmaco usato per smettere di fumare?

In questo articolo parleremo di un medicinale che ha trovato largo uso tra coloro che fumano le sigarette, soffermandoci sulla sua attività all’interno del nostro organismo, ma soprattutto sugli effetti collaterali che può indurre lo chantix.

Che cos’è lo chantix? Qual è il suo meccanismo?

Come abbiamo accennato nella breve introduzione, lo chantix è un farmaco largamente diffuso per il trattamento della dipendenza da nicotina.

Il principio attivo dello chantix è la Vareniclina, che agisce in modo molto simile alla nicotina, a livello cerebrale, permettendo di ridurre il desiderio di fumarsi una sigaretta.

Quando viene prescritto questo farmaco? Funziona davvero?

Quando un fumatore decide di smettere di fumare, se la sola forza di volontà non è sufficiente, potrebbe chiedere un parere al medico, il quale probabilmente consiglierà questo farmaco.

Il dosaggio di solito è di 1 mg da assumere in due parti durante il giorno. Generalmente il periodo di somministrazione è di 3 mesi e, se il paziente smette di fumare, può essere necessaria la somministrazione per altri 3 mesi.

Per far sì che questo farmaco abbia successo, e il paziente smetta di fumare, è necessario che venga affiancata anche un’attività di counseling e un cambiamento comportamentale dell’individuo, che dovrà essere forte nei confronti della tentazione di fumare.

Quali sono gli effetti collaterali dello chantix?

Gli effetti collaterali dello chantix riguardano soprattutto il comportamento e il modo di pensare dell’individuo. I più frequenti sono i seguenti:

  • Cambiamento dell’umore;
  • Ansia;
  • Pensieri di suicidio;
  • Pensieri autolesionisti;
  • Agitazione aggressività;
  • Confusione;
  • Attacchi di panico;
  • Allucinazioni;
  • Paure esagerate;
  • Ostilità;
  • Depressione;
  • Iperattività (mentale e non solo);
  • Impulsività.

Se assumete questo farmaco e si manifestano degli effetti collaterali come quelli citati sopra, si consiglia di chiamare il proprio medico immediatamente, e sospendere l’assunzione del farmaco, in quanto alcuni di questi effetti (come l’ideazione suicidaria) possono portare gravi conseguenze.

Il motivo per cui questo farmaco non è stato ancora testato su individui minorenni o su donne incinte, risiede proprio tra gli effetti collaterali. Per cui solo se superate la maggiore età e non siete in dolce attesa, il medico vi prescrive questo farmaco.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons