Loading...

Che cosa sono le polluzioni notturne? Le cause e le problematiche

polluzione notturna causeLa polluzione notturna è un fenomeno che interessa la quasi totalità della popolazione maschile umana. Si tratta di eiaculazioni involontarie che avvengono durante la notte e che non sono in alcun modo controllabili dal soggetto.

Al contrario di quanto avviene con la masturbazione o con l’attività sessuale, non è necessaria alcuna stimolazione dei genitali al fine di avere una polluzione notturna. Si tratta, in questo caso, di una attività involontaria e non controllata dal soggetto, che potrebbe creare qualche imbarazzo e che, almeno in passato, aveva anche forti implicazioni di carattere morale e religioso.

Vediamo insieme cosa sono nello specifico le polluzioni notturne, cerchiamo di individuarne le cause e, nel caso in cui fossero un problema per il soggetto, di limitarne la ricorrenza.

Le cause della polluzione notturna

Secondo le tesi più accreditate, la polluzione notturna è un fenomeno fisiologico grazie al quale il nostro corpo va a liberarsi dello sperma prodotto e non rilasciato. In caso di astinenza sessuale e di assenza di masturbazione, il corpo ricorrerebbe ad eiaculazioni notturne al fine di rinnovare lo sperma contenuto nel corpo.

Non ci sono dunque cause precise e individuabili che aiutino a comprendere il perché avvengono questi rilasci notturni di sperma. Si tratta a tutti gli effetti di una reazione fisiologica che permette al corpo di rinnovare i suoi liquidi organici e che è propria di ogni uomo che non abbia una apprezzabile vita sessuale o che non si dedichi alla masturbazione di frequente.

Ogni quanto è normale avere polluzioni notturne?

Non esiste un indice di normalità, anche se in genere all’inizio della pubertà queste polluzioni si presentano con maggiore frequenza. Questa maggiore frequenza è dovuta principalmente a due fattori: in primis la produzione di sperma è più copiosa all’inizio della pubertà, e al tempo stesso l’attività sessuale dei puberi è generalmente minore di quella degli uomini adulti, motivo per il quale il rilascio notturno di liquido seminale si fa più necessario per il corpo proprio in questa età.

Si possono interrompere le polluzioni notturne?

Tendenzialmente la risposta è no. Non si possono interrompere completamente, anche se avere una vita sessuale regolare e frequente aiuta sicuramente il corpo: nel caso in cui il rilascio di sperma fosse infatti frequente, non ci sarebbe la necessità di ricorrere a questo tipo di funzione fisiologica per liberarsi dello sperma in eccesso.

Se le polluzioni notturne costituiscono un problema psicologico, ricorrere con più frequenza alla masturbazione può essere una soluzione efficace, anche se spesso parzialmente,

Il mito di Lilith e il problema religioso/morale

Per un lunghissimo periodo, praticamente fino all’era moderna, la polluzione notturna era interpretata come una visita notturna del demone Lilith, diavola molto sensuale che era responsabile della seduzione notturna del povero malcapitato.

Allo scopo di cercare di impedire la polluzione notturna sono stati impiegati, nel corso dei secoli, tantissimi strumenti tesi a bloccare la posizione di chi dormiva, con effetti minimi sulla frequenza effettiva delle eiaculazioni notturne e che hanno lasciato, per fortuna, il tempo che hanno trovato.

Ad oggi la polluzione notturna ha perso gran parte della sua carica di immoralità e viene considerata, anche dai più religiosi, come fenomeno assolutamente normale che non necessità di alcuna costrizione. 

 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons