Loading...

Cistoscopia: cos’è e come funziona

cistoscopiaSe il medico prescrive degli esami diagnostici particolari, spesso ci si ritrova con dei dubbi relativi alle procedure che possono scomparire a seguito di una corretta informazione.

Nell’articolo di oggi vi parleremo della cistoscopia, un esame diagnostico fondamentale per la diagnosi di eventuali patologie a carico dell’uretra e della vescica.

A volte conoscere le procedure può aiutare il paziente a superare la paura degli esami diagnostici. Anche oggi vi ricordiamo che i nostri articoli sono utili per essere informati, ma che per la diagnosi è necessario il parere del medico.

Cistoscopia: cos’è

L’esame citologico è un aiuto fondamentale per la prevenzione e la diagnosi di molte patologie che attaccano il sistema urinario e la vescica. In caso risulti necessario, il medico può eseguire un vero e proprio intervento che elimina il problema e ristabilisce la salute del paziente in un tempo relativamente breve.

La cistoscopia è un esame diagnostico che permette l’esplorazione delle pareti interne sia dell’uretra che della vescica, in questo modo si riesce a riconoscere e diagnosticare le possibili anomalie dei tessuti. Durante l’esame può essere eseguita una biopsia, ovvero un piccolo prelievo di tessuto. La porzione di tessuto va poi esaminata in laboratorio alla ricerca di eventuali anomalie delle cellule.

La cistoscopia in genere viene prescritta a pazienti che accusano:

  • Ematuria;
  • Disuria;
  • Impellente bisogno di urinare;
  • Stranguria;
  • Incapacità di svuotare totalmente la vescica.

L’esame è utile anche in caso di presenza di:

  • Tumori;
  • Infezioni ricorrenti alla vescica e alle vie urinarie;
  • Stenosi uretrali;
  • Ipertrofia prostatica;
  • Calcoli renali.

La cistoscopia, inoltre, è il test più utilizzato per la diagnosi di cancro alla vescica.

Come si svolge l’esame

Durante l’esame il medico esamina la parte interna della vescica e, se necessario, preleva anche alcuni piccoli campioni di tessuto. Durante la semplice cistoscopia si possono addirittura eliminare i calcoli o rimuovere subito l’eventuale formazione tumorale.

La formazione tumorale si può distruggere tramite corrente elettrica appositamente studiata per questi interventi o tramite un raggio laser ad alta energia. L’esame si svolge inserendo un citoscopio lubrificato all’interno dell’uretra grazie al quale si possono ottenere immagini dettagliate. Sul citoscopio si trova una telecamera e una fonte luminosa utili a trasmettere le immagini al monitor.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons