Loading...

Citomegalovirus: come si prende e come si cura

Il Citomegalovirus è un virus della famiglia degli herpes virus ed è molto comune. Provoca infezioni di lieve entità o trascurabili nei soggetti sani, ma può essere pericoloso per le donne in gravidanza e gli individui immunodepressi.

Conosciamo il Citomegalovirus e cerchiamo di capire come si contrae e come si sconfigge.

Cos’è il Citomegalovirus

Si tratta di un virus che provoca infezioni lievi o asintomatiche nei soggetti sani, ma che può essere pericoloso per i soggetti immunodepressi, i feti e le gestanti.

Il virus si trasmette sessualmente o con il contatto con del sangue infetto o con delle secrezioni oro-faringee o con il contatto tramite le lacrime, le feci, le urine o tramite il latte materno.

Il virus entra nelle cellule umane e si localizza nel nucleo. Passa nel feto per via transplacentare e provoca un’infezione congenita. Il rischio di contrarre il Citomegalovirus è maggiore negli ambienti promiscui, come la scuola.

Sintomi e caratteristiche

Spesso l’infezione è asintomatica, ma se presenta una sintomatologia, è simile a quella della comune influenza e causa:

  • Febbre;
  • Dolori articolari;
  • Malessere generalizzato;
  • Stanchezza;
  • Dolori muscolari;
  • Brividi;
  • Mal di gola;
  • Ingrossamento dei linfonodi;
  • Inappetenza.

Nella madre e nel feto un’infezione da Citomegalovirus congenita può causare:

  • Parto prematuro;
  • Microcefalia (cranio poco sviluppato);
  • Basso peso del bimbo alla nascita.

In alcuni casi può causare anche:

  • Ittero;
  • Alterazioni della funzionalità del fegato;
  • Rash cutaneo;
  • Milza ingrossata;
  • Fegato ingrossato;
  • Polmonite;
  • Epilessia.

In quei soggetti immunodepressi, o che abbiano il sistema immunitario compromesso, può dare origine a disfunzioni a carico del fegato, polmoni, occhi, intestino, esofago, stomaco ed encefalo. Può dare origine a sintomi come:

  • Retinite;
  • Colite;
  • Epatite;
  • Perdita della vista;
  • Gastrite;
  • Esofagite;
  • Problemi digestivi;
  • Encefalite;
  • Polmonite.

Per i soggetti immunodepressi può essere addirittura fatale. Un’infezione da Citomegalovirus congenita che degenera potrebbe causare:

  • Perdita dell’udito;
  • Perdita della capacità di coordinazione;
  • Deficit intellettivi;
  • Deficit visivi;
  • Epilessia;
  • Debolezza muscolare.

Diagnosi e terapia

La diagnosi di infezione causata da Citomegalovirus va fatta tramite esami del sangue specifici. Anche se non si presentano i sintomi, è consigliabile per le donne che desiderano un figlio fare delle analisi.

Nei soggetti che non presentano sintomi, non serve alcun tipo di terapia. Nei soggetti immunodepressi e nei neonati, in genere si opta per una terapia a base di farmaci antivirali.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons