Loading...

Cocaina: ecco gli effetti sul feto

La cocaina è una droga che viene estratta dalla pianta di coca e che stimola il sistema nervoso centrale. Questa sostanza si può inalare, fumare o iniettare direttamente nelle vene.

I bambini che nascono da madri che assumono cocaina nascono prematuri, presentano un basso peso alla nascita e anche una circonferenza del cranio e una lunghezza inferiore alla media.

Quali danni provoca al feto la cocaina? Vediamolo insieme in questa guida.

Cocaina in gravidanza

I danni della cocaina aumentano a seconda delle dosi assunte. La cocaina passa a placenta e finisce nell’apparato circolatorio del nascituro. Assumere cocaina in gravidanza può causare aborto spontaneo, parti prematuri, crisi epilettiche, emicranie molto forti, crisi ipertensive e problemi al sistema cardiovascolare della madre.

Assumere coca può provocare anche uno staccamento prematuro della placenta e causare emorragia, un rischio che potrebbe essere fatale per mamma e bambino. Assumere cocaina in gravidanza, inoltre, potrebbe aumentare il rischio di ictus nel bambino.

Il bambino figlio di madre che assume cocaina può presentare:

  • Ritardi nell’apprendimento;
  • Danni al sistema cardiovascolare;
  • Alterazioni dei sensi;
  • Incapacità ad alimentarsi correttamente;
  • Difficoltà ad addormentarsi;
  • Ritardi nella crescita;
  • Anomalie del tono muscolare;
  • Disturbi del linguaggio;
  • Disturbi comportamentali;
  • Malformazioni;
  • Problemi di comportamento;
  • Basso peso alla nascita;
  • Danni al cervello;
  • Difficoltà nell’elaborazione delle informazioni;
  • Deficit cognitivi;
  • Disturbi dell’attenzione;
  • Disabilità permanenti;
  • Ritardi nell’apprendimento;
  • Crisi di astinenza;
  • Rigidità muscolare;
  • Sonnolenza;
  • Tremori;
  • Irritabilità;
  • Iperattività;
  • Stanchezza;
  • Vomito
  • Diarrea;
  • Convulsioni.

Per tutti questi motivi (e non solo) se sei incinta e assumi cocaina, avverti subito il medico e chiedigli aiuto.

Cocaina e allattamento

L’assunzione di cocaina è pericolosa anche durante l’allattamento: passa, infatti, nel latte materno e può causare danni al lattante. Il bambino potrebbe accusare i sintomi di una crisi di astinenza o di un’intossicazione e soffrire di convulsioni.

È sconsigliabile allattare il bambino con latte materno se si consuma cocaina. Bisogna nutrire il piccolo solo con latte artificiale sostitutivo. Se decidi di disintossicarti, ricorda che anche le sostanze utilizzate per la terapia passano nel latte materno.

Anche in caso di terapia dovrai allattare il bambino con latte artificiale sostitutivo. Ricorda che la nostra guida ha uno scopo informativo e non sostituisce il parere del medico. Smettere è possibile, chiedi aiuto agli specialisti.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons