Loading...

Come alleviare i dolori mestruali

Dismenorrea: cosa fare?Uno dei problemi che affligge la maggior parte delle donne durante il periodo fertile è la dismenorrea.

Che cos’è la dismenorrea?

Il termine “dismenorrea” viene utilizzato in campo medico per indicare quelli che sono i dolori tipici mestruali, vale a dire:

  • Crampi addominali;
  • Mal di pancia;
  • Dolore alla schiena e/o alle gambe;
  • Nausea;
  • Costipazione o diarrea;
  • Mal di testa

Questo tipo di disagio psicofisico è talmente insopportabile e spossante da riuscire a compromettere persino quelle che sembrerebbero essere normali attività quotidiane, come pulire casa o andare a fare la spesa.

Come riuscire ad alleviare questi dolori insopportabili?

Molte donne per alleviare questi disagi assumono i famosi FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei).

Questi medicinali riescono a placare quasi immediatamente i dolori mestruali, ma a lungo andare provocano non pochi danni all’organismo umano.

Potrebbero, per esempio, aumentare i rischi di infarto miocardico, provocare bruciori gastrici, portare alla formazione di vere e proprie ulcere della mucosa gastrointestinale o, ancora, causare vomito, diarrea e/o nausea.

Dunque, va bene sottoporsi a questa terapia farmacologica, ma non in maniera continuativa.

Per riuscire ad alleviare i dolori mestruali non bisogna per forza affidarsi alla medicina, ma si possono provare a mettere in pratica diverse tecniche.

Vediamo insieme quali sono nel dettaglio.

Acqua calda

Per alleviare i crampi addominali è necessario riuscire a rilassare i muscoli localizzati nel basso ventre.

Per farlo, provate a posizionare sull’addome una borsa d’acqua calda: lasciatela lì per un quarto d’ora – venti minuti e cercate di rilassarvi sia mentalmente che psicologicamente.

Se lo preferite, immergetevi nella vasca da bagno e fatevi un bel bagno caldo: dopo una ventina di minuti, oltre a sentirvi rilassati e piacevolmente bene con voi stessi, avvertirete anche una diminuzione importante del dolore.

Esercizio fisico

Quando si accusano in maniera particolarmente elevata i disagi sopra elencati, la cosa più naturale che verrebbe da fare è mettersi a letto ed attendere che tutto scompaia completamente.

La maggior parte delle donne, però, non sa che così facendo non fanno altro che alimentare i disagi e questo perché sono concentrate solo ed esclusivamente sul dolore.

La cosa più giusta da fare quando si accusano forti dolori mestruali è praticare costantemente esercizio fisico, in modo da distrarsi e, nello stesso tempo, rimanere in forma.

Se alla distrazione ed alla forma fisica desiderate aggiungere un rilassamento mentale, allora vi suggeriamo di praticare esercizi di yoga o anche di pilates.

Queste due discipline, infatti, oltre a rilassare i muscoli del corpo, apportano benefici anche alla psiche in generale.

Massaggiare il basso ventre

Potrà sembrarvi banale, eppure massaggiando a livello del basso ventre si potrà andare a conferire ai muscoli posizionati in quella zona un sollievo immediato ed un’attenuazione particolare dei dolori mestruali.

Praticate, dunque, dei leggeri massaggi compiendo movimenti circolari con i polpastrelli e continuate fino a quando non comincerete ad avvertire un delicato sollievo.

Mangiare sano

Una buona regola da seguire quando si hanno le mestruazioni sarebbe riequilibrare completamente l’alimentazione.

Evitate cibi pesanti e gli eccessi e preferite, invece, alimenti caldi (come il brodo, le minestre, il latte, il tè e via dicendo) o anche legumi, cibi ricchi di fibre, salmone, olio di pesce, cereali e patate.

Rimedi erboristici

Salvia

Le foglie di salvia risultano essere particolarmente adatte non solo per regolarizzare eventuali irregolarità del ciclo mestruale, ma anche per attenuarne le manifestazioni dolorose.

Per godere appieno dei benefici di questa pianta, vi suggeriamo di preparare una tisana utilizzando le sue foglie e di berne almeno un paio di tazze calde al giorno.

Il sollievo sarà immediato.

Calendula

Quanto spiegato nel precedente paragrafo, vale anche per la calendula per via della sua azione antispasmodica su dolori addominali tipici delle mestruazioni.

Camomilla

Anche bere una bella tazza di camomilla calda potrebbe aiutarvi ad attenuare quelli che sono i disturbi legati al ciclo mestruale, grazie al potere altamente antinfiammatorio della suddetta pianta.

Achillea

L’achillea è una pianta particolarmente adatta non solo per diminuire il flusso sanguigno, ma anche per diminuire quelli che sono gli sbalzi d’umore durante il periodo delle mestruazioni.

Questo grazie alle sue proprietà astringenti, emostatiche ed antinfiammatorie.

Anche in questo caso, provate a preparare una tisana e bevetene almeno 2 tazzine al giorno.

Terapia aromaterapica

L’ultimo consiglio che possiamo darvi per riuscire ad alleviare in maniera efficace i dolori mestruali è utilizzare delle essenze che vadano a riequilibrare il sistema ormonale ed a modulare la produzione di prostaglandine.

Tra tutte, quelle che risultano essere particolarmente efficienti sono: l’olio di cannella, l’olio di camomilla e l’olio di chiodi di garofano.

Per utilizzare correttamente una di queste essenze, dovrete diluirne una piccola quantità in un pò di olio di mandorle dolci e massaggiarne il basso ventre almeno 1 volta al giorno per circa 10 minuti, preferibilmente 1 settimana prima dell’arrivo delle tanto temute mestruazioni.

 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons