Loading...

Come curare le vesciche con Metodi Naturali

Vesciche: i rimedi naturali miglioriLe vesciche sono dei rigonfiamenti della pelle, contenenti liquido, che si formano ogniqualvolta che la cute va a sfregarsi contro superfici particolarmente ruvide.

La comparsa di queste bolle non deve affatto destare preoccupazione.

Per farle scomparire basterà semplicemente curarle in maniera adeguata.

Come?

Semplice, mettendo in pratica dei semplici rimedi naturali.

Vediamo insieme quali sono.

Olio essenziale di lavanda

Uno dei rimedi naturali più adatti per curare le vesciche è l’olio di lavanda.

Oltre a raffreddare la ferita, l’olio di lavanda riduce drasticamente la presenza dei batteri.

Per poter usufruire degli enormi benefici di questo unguento, dovrete versare in un recipiente una quantità di olio vegetale neutro che sia 5 volte maggiore rispetto a quella dell’olio essenziale di lavanda stesso.

Una volta uniti i due olii, tappate il recipiente e lasciateli in infusione al sole per almeno due settimane, dopodichè filtratene il contenuto e versatelo in una bottiglia.

Conservate la soluzione ottenuta in frigo e provvedete a spalmarla sulle vesciche almeno una volta al giorno.

Lo stesso procedimento può essere messo in pratica anche utlizzando il Tea Tree Oil, o qualsiasi altro olio essenziale (in particolar modo quelli di timo e di eucalipto, in quanto rinfrescanti e dotati di altissime proprietà battericide).

Calendula

I fiori di calendula sono perfetti per guarire le ferite, in quanto altamente antinfiammatori ed antisettici.

Per poter usufruire delle proprietà di questi fiori, dovrete seguire alla lettera quanto tra poco vi diremo.

  1. Scaldate in un tegame 15 grammi di fiori di calendula secchi, 20 grammi di cera d’api e 50 ml di olio di mandorle.
  2. Dopo un paio di minuti, filtrate il composto ed aggiungeteci 20 ml di olio essenziale di tea tree.
  3. Mescolate per bene gli ingredienti e lasciate raffreddare.
  4. Una volta raffreddatosi, applicate ogni sera il composto sulle vesciche e lasciatelo agire per tutta la notte.

Camomilla

La camomilla, oltre ad essere altamente curativa, possiede anche numerose proprietà antisettiche ed antinfiammatorie.

Per poter godere appieno di queste proprietà, vi basterà prendere una bustina di camomilla, riscaldarla in acqua calda e posizionarla successivamente sulle vesciche per più volte al giorno, fino a quando queste non saranno completamente scomparse.

Consolida maggiore

La consolida maggiore è una pianta molto conosciuta in omeopatia, altamente curativa ed in grado di cicatrizzare qualsiasi tipo di ferite, o almeno tutte quelle non particolarmente gravi.

Questa enorme capacità cicatrizzante deriva dalla presenza di una sostanza, chiamata allatoina, in grado di accelerare la crescita della pelle sana.

Per utilizzare la consolida maggiore, potete sia acquistare in farmacia una pomata a base della suddetta pianta, sia versare 100 gr di radice tagliata finemente in un litro d’acqua, bollirlo per 10 minuti e poi filtrarlo.

Fatto questo, non vi resterà che immergere nella soluzione ottenuta un batuffolo d’ovatta e tamponarlo delicatamente sulle vesciche per più volte al giorno.

Acqua tiepida e bicarbonato di sodio

Un altro metodo naturale in grado di curare le vesciche consiste nell’utilizzare il bicarbonato di sodio.

Vediamo insieme in che modo.

  1. Versate in un recipiente dell’acqua tiepida e qualche cucchiaio di bicarbonato di sodio.
  2. Mescolate per bene, dopodichè immergeteci dentro un panno di cotone.
  3. Strizzatelo per bene e tamponatelo sulle vesciche ogni sera, prima di andare a letto.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons