Loading...

Come fare un sapone delicato in casa

Come fare un ottimo sapone delicato fatto in casaProdurre delle saponette in casa da soli può apportare numerosissimi vantaggi non solo in termini economici, ma anche salutari ed ambientali.

Farlo in maniera autonoma non è affatto difficile: basterà procurarsi gli ingredienti giusti, rispettare scrupolosamente i tempi relativi alla solidificazione ed alla stagionatura e soprattutto prestare attenzione ad un elemento in particolare, vale a dire la soda caustica.

Vediamo insieme quali sono gli ingredienti ed il procedimento completo.

Ingredienti

  • 25 grammi di burro di karité;
  • 25 grammi di olio di riso;
  • 100 grammi di olio di mandorle dolci;
  • 300 grammi di olio di oliva;
  • 50 grammi di olio di sesamo;
  • 150 grammi di acqua;
  • 62 grammi di soda caustica (sconto 8%);
  • 1 cucchiaino di oleolito;
  • 1 cucchiaino di amido di riso;
  • 2 cucchiaini di ossido di zinco

Procedimento

  1. Prima di cominciare l’operazione, sarà doveroso indossare un paio di guanti in lattice, degli occhialini e cercare di non inalare i vapori provenienti dalla soluzione caustica.
  2. Una volta prese le giuste precauzioni, cominciate a versare la soda caustica nell’acqua (e non il contrario, vi raccomando).
  3. Mescolate i due ingredienti per bene utilizzando un cucchiaio, dopodichè metteteli da parte.
  4. Il passaggio successivo consiste nel pesare gli ingredienti sopra elencati e nel disporli tutti insieme in una caraffa.
  5. Gli unici elementi che dovrete aggiungere in un secondo momento sono l’ossido di zinco, l’amido di riso e l’oleolito di calendula, camomilla e lavanda.
  6. Una volta messi gli ingredienti nella caraffa, aggiungeteci in maniera graduale la soluzione caustica.
  7. Mescolate il tutto con una spatolina fino a quando il calore proveniente dalla soluzione caustica non avrà sciolto completamente i grassi e scaldato gli olii.
  8. Frullate successivamente il tutto con un mixer ad immersione fino a quando non si sarà raggiunto il nastro, ovvero quella fase che conferisce al sapone una maggiore consistenza cremosa.
  9. Raggiunta la fase del nastro, aggiungeteci i restanti 3 ingredienti.
  10. Aggiungete prima l’ossido di zinco seguito dall’amido di riso e frullate con il mixer, dopodichè aggiungeteci l’oleolito di lavanda, camomilla e calendula.
  11. Frullate nuovamente.
  12. Una volta mescolato il tutto per bene, versate il sapone negli stampini (possibilmente fatti di silicone, in modo da poterlo tirare fuori con più facilità) e coprite il tutto prima con della pellicola trasparente e poi con un panno.
  13. Lasciate riposare e solidificare per 48 ore.
  14. Trascorse le 48 ore, tirate fuori le saponette dagli stampini.
  15. Non spaventatevi se la consistenza sarà simile a quella del burro, è normale.
  16. Approfittate della situazione per timbrarli o per imprimerci sopra delle lettere con uno stuzzicadenti.
  17. Naturalmente prima di imprimere il timbro o gli stuzzicadenti sulle saponette, dovrete ungerli per bene con dell’olio di oliva.
  18. Una volta fatto questo, lasciate stagionare le saponette per circa 40/50 giorni.
  19. Tenetele in un luogo asciutto e provvedete a rigirarle di frequente in modo da far disperdere completamente ogni residuo di soda caustica.
  20. Trascorso il periodo relativo alla stagionatura, potrete finalmente utilizzare le saponette non solo per detergere la vostra pelle, ma anche quelle dei bambini.

 

 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons