Loading...

Come smettere di bere: i primi passi

Dipendenza dall'alcol: cosa fare?Se sei arrivato in questa pagina molto probabilmente vuol dire che hai un serio problema con l’alcool, o che conosci qualcuno che potrebbe trarre giovamento dalla nostra guida.

La cosa positiva è che sei quì significa che hai finalmente deciso di dare un taglio a questa situazione prima che ti sfugga completamente di mano.

Prima di cominciare a darti consigli su cosa devi o non devi fare, voglio essere sincera con te: non aspettarti di riuscire a smettere di bere da un giorno all’altro perché il cammino che ti attende è assai tortuoso.

Non sarà affatto semplice, anzi spesso e volentieri ti verrà voglia di mollare e lasciar perdere tutto ma non scoraggiarti, è normale.

Perché è così difficile riuscire a smettere?

Zero motivazioni

Molto spesso non si riesce a smettere di bere perché non si ha una buona ragione.

Senza una motivazione valida, senza una riflessione del tipo “se smetterò di bere, potrò finalmente…”, sarà come andare in guerra senza avere le armi. Una sconfitta sicura, non trovi?

Cerca di capire quali sono i vantaggi a cui andrai incontro se smetterai di bere ed assicurati che la scelta che hai preso provenga dalla volontà tua e non da quella di qualcun altro.

Volontà

Non sentendoti motivato di conseguenza verrà meno anche la volontà. E’ un circolo vizioso, lo avrai capito.

Non dar retta a chi ti dice che per poter riuscire a smettere di bere devi assumere farmaci, prendere pillole oppure non dar retta a chi sostiene che tu debba recarti in delle comunità di recupero.

Se ti trovi quì, vuol dire che non sei stupido e che, pertanto, non hai bisogno di medicinali oppure di ascoltare chi ha lo stesso tuo problema in un posto totalmente nuovo per te. Prova a guardare dentro di te.

Fiducia in te stesso

Provare a credere più in te stesso può essere un passo importantissimo per riuscire finalmente a smettere di bere.

Cerca di capire cos’è che ti ha letteralmente spinto in questo tunnel e cosa, allo stesso modo, adesso ti spinge a volerne uscire a tutti i costi.

Sii chiaro e sincero con te stesso e soprattutto credi in quello che stai facendo fino e in fondo.

Il segreto è non rimandare a domani

Uno degli errori che commette la maggior parte delle persone quando decide di dare una svolta alla propria vita è  fissare una data per dare inizio al cambiamento.

Non importa se si tratti del fumo, della dieta, di comportamenti poco corretti oppure proprio dell’alcol.

Questo voler rimandare a tutti i costi ciò che si potrebbe tranquillamente fare subito, non  porta da nessuna parte, anzi ti ritroverai tra un anno o due a condividere la tua vita ancora con lo stesso identico problema.

Hai deciso di smettere? Fallo subito. Non ha senso smettere domani, il mese prossimo oppure tra un anno.

Come si dice “chi ben comincia è già a metà dell’opera“.

…e ridurre in maniera graduale la quantità di alcol che assumi giornalmente

La fretta genera l’errore in ogni cosa, questo è risaputo.

Ecco perché, se desideri mettere un punto a questa situazione, dovrai cominciare con dei piccoli passi.

Inizia, per esempio, a liberarti di tutte le bottiglie e di tutte le lattine di alcolici che hai in casa e per un pò abbandona quelle che possono essere considerate cattive compagnie.

Riempi piuttosto la dispensa di acqua, bevande analcoliche e succhi di frutta e lasciati avvolgere dal calore della tua famiglia.

Riuscire a bere anche un solo bicchiere di alcol in meno al giorno potrebbe essere un grande traguardo per te e, in più, eviterai quelli che sono i tipici sintomi da astinenza alcolica (vale a dire crisi di panico, tachicardia, sudorazione eccessiva, vomito, debolezza fisica e via dicendo).

Prova a distrarti

Il motivo per cui hai cominciato a bere probabilmente è perché in un momento particolare della tua vita ti sei sentito irrimediabilmente solo ed abbandonato.

Non sentirti uno stupido per aver ceduto alla suddetta tentazione, anzi pensa che tantissime persone al mondo si sentono esattamente come te e per di più hanno reagito al tuo stesso modo.

Se sei riuscito a superare i primi due step significa che sei a buon punto. Ed è proprio per questo che non devi mollare. Non lasciare che le tue debolezze prendano il sopravvento su di te, sarebbe un gran peccato buttare all’aria i sacrifici fatti finora.

Cerca di distrarti: iscriviti in palestra, frequenta qualche corso, stai con i tuoi amici e la tua famiglia, dedicati a qualche attività.

Fa’ qualcosa, basta che non rimanga a casa da solo con i tuoi pensieri. Sarebbe davvero molto pericoloso.

Pensa a come ti sentirai dopo

Oltre al senso di libertà che avvertirai una volta chiuso definitivamente questo orrendo e doloroso capitolo della tua vita, prova a pensare a tutti i benefici che ne ricaverai:

  • Ti sentirai meglio con te stesso e con gli altri;
  • Riuscirai a risparmiare un bel pò di soldini;
  • Ti sveglierai la mattina senza avere quella tremenda sensazione di nausea e di spossatezza;
  • Potrai assaporare sapori nuovi;
  • Ti sentirai molto più energico;
  • Zero danni a fegato, pancreas e cuore;
  • Zero problemi dal punto di vista sessuale

Allora? Che ne dici? Vale la pena smettere oppure no?

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons