Loading...

Connettivite Indifferenziata: sintomi, cause e cura

connettiviteLa connettivite indifferenziata è in realtà una categoria di patologie autoimmuni, che attaccano indistintamente la totalità del tessuto connettivo del nostro corpo.

Si tratta di una malattia autoimmune, il che vuol dire che scaturisce da una reazione, errata, del nostro corpo, che finisce per attaccare se stesso tramite il sistema immunitario.

Vediamo insieme di riuscire a capirne di più.

Riconoscere la connettività: i sintomi

I sintomi della connettivite sono tutti, o quasi, a carico delle giunture e del tessuto connettivo in generale. Vediamo insieme quali possono essere i potenziali campanelli d’allarme:

  • Problemi alle articolazioni, in specifico delle mani, dei polsi, dei piedi;
  • Difficoltà ad utilizzare con precisione le mani subito dopo che ci si è svegliati;
  • Dolori generici alle articolazioni, incluse le ginocchia;
  • Problemi di salivazione;
  • Secchezza degli occhi.

In presenza di uno o più dei sintomi che abbiamo elencato poco sopra, possiamo sospettare che sia proprio la connettività indifferenziata ad essere la patologia dalla quale siamo affetti.

La connettività colpisce, come avrete potuto capire dalla lista di sintomi, qualunque tipo di tessuto connettivo, a prescindere da dove si trovi e a prescindere da quale sia la sua reale funzione.

In alcuni casi possono anche comparire inspiegabili lividi sia alle mani che ai polsi, indice quasi certo, in presenza di anche altri dei sintomi che abbiamo visto poco fa, che si tratti di connettivite indifferenziata.

Si può curare?

No, al momento non esistono terapie definitive che possano eliminare radicalmente la connettivite di questo tipo. Non esiste purtroppo alcuna risposta totale da parte della medicina moderna che sia in grado di eliminare completamente questa patologia.

Si possono combattere però, e lo vedremo tra pochissimo, le manifestazioni di questa patologia.

I rimedi per controllare la malattia

Esiste un numero di rimedi che sono atti, più che a contrastare la patologia in sé, a renderne sopportabili le manifestazioni. Vediamo quelli più comuni:

  • Farmaci antinfiammatori che sono in grado di, almeno temporaneamente, limitare il dolore alle articolazioni;
  • Cortisone da applicare a livello topico, per i dolori al sistema muscolo-scheletrico che si concentra sulle articolazioni;
  • Dieta che abbia le giuste proporzioni di carboidrati e proteine, permettendo al tessuto connettivo di recuperare la salute perduta.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons