Loading...

Coronografia: come si fa e a cosa serve

La coronografia è un esame che permette al medico di vedere le immagini delle coronarie attraverso l’iniezione di un mezzo di contrasto.

La coronografia prevede l’introduzione di un catetere nei vasi sanguigni per controllare la situazione delle arterie. Vediamo ora a cosa serve la coronarografia e come si svolge.

Buona lettura.

A cosa serve la coronografia?

È un esame indicato per la valutazione della funzionalità cardiaca. Questo esame permette di stabilire se le coronarie sono libere o meno e di valutare una corretta procedura.

In genere si esegue quando il paziente accusa sintomi associati a patologie cardiache, come: dolore al torace o al braccio. In caso di presenza di un difetto genetico, di insufficienza cardiaca o di difetti a carico di una delle valvole cardiache, si richiede una coronografia.

L’esame risulta anche utile per valutare le complicazioni di un’eventuale operazione o per monitorare i risultati di un intervento chirurgico. Non necessita di preparazione specifica, si esegue a digiuno e in regime di ricovero.

Come si svolge la coronografia?

La coronarografia si esegue con l’introduzione di un catetere nell’arteria femorale o brachiale o radiale, il catetere risale fino al cuore e inietta il mezzo di contrasto. Non sono necessari punti e il paziente viene dimesso in circa 24 ore.

La coronarografia non è dolorosa, ma si può avvertire una sensazione fastidio e formicolio o una sensazione di bruciore. Una volta terminata la procedura, si provvede con un bendaggio compressivo dell’arteria per evitare il rischio di emorragie. L’esame non si può fare in ambulatorio ed è richiesta un’equipe di medici e di assistenti specializzati.

Recupero post-esame

In genere al paziente servono solo poche ore per tornare alle attività quotidiane. Si consiglia riposo a letto fino a 12 ore dopo l’esame. Il paziente potrà essere dimesso e tornare a casa in poche ore, salvo complicazioni. Altrimenti la degenza potrebbe prolungarsi.

Nelle ore successive è consigliabile assumere liquidi, per consentire al corpo ad eliminare il mezzo di contrasto più velocemente. Ricorda che la nostra guida è a solo scopo informativo e che non deve sostituire il parere del medico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons