Loading...

Cosa mangiare mentre si ha la diarrea

Diarrea: cosa mangiare e cosa noLa diarrea è un disturbo particolarmente fastidioso caratterizzato da evacuazioni frequenti di feci liquide o semiliquide e accompagnato da forti mal di pancia e/o crampi addominali.

Quali sono le cause?

Le cause possono essere molteplici.

Nella maggior parte dei casi la diarrea non è altro che la conseguenza di infezioni batteriche o virali, allergie alimentari o più semplicemente di ingestione di cibi avariati ed alimentazioni scorrette.

Come si cura?

Generalmente per ridurre al minimo gli effetti tipici della diarrea è sufficiente prestare attenzione a ciò che si mangia anche se, in caso di diarrea acuta, sarebbe meglio rivolgersi ad un medico e farsi prescrivere degli antibiotici.

Se il disturbo non si è ancora evoluto in qualcosa di serio, vi suggeriamo di seguire i consigli che tra poco vi daremo riguardo i cibi da evitare e quelli da consumare.

Vediamoli insieme.

Cibi consigliati

L’unica cosa positiva di quando si ha la diarrea è che non si è particolarmente limitati nella scelta dei cibi da poter consumare, anzi.

Basta evitare alimenti troppo elaborati o fermentati.

Dunque, potete tranquillamente mangiare:

  • Pane bianco tostato;
  • Fette biscottate;
  • Riso;
  • Carne magra;
  • Pesce lesso;
  • Formaggi freschi e non fermentati;
  • Bresaola;
  • Lattuga;
  • Spinaci;
  • Carote;
  • Patate;
  • Uova in camicia e/o sode;
  • Zuppe e brodini;
  • Banane;
  • Mele;
  • Peperoni;
  • Meloni;
  • Pompelmi;
  • Ananas;
  • Clementine

Per insaporire i cibi, vi consigliamo di utilizzare solo ed esclusivamente l’olio di oliva extravergine, rigorosamente aggiunto a crudo e non in maniera esagerata.

Cibi da evitare

Per quanto riguarda i cibi da evitare, invece, cominciamo col dirvi che dovete evitare categoricamente tutti i cibi ricchi di fibre vegetali grezze e di scorie, in quanto accelerano lo svuotamento intestinale.

Gli alimenti che dovete evitare assolutamente sono:

  • Cibi a base di farina integrale;
  • Cibi troppo piccanti;
  • Cibi particolarmente elaborati (come il cioccolato e le creme);
  • Cibi e verdure crude;
  • Caramelle e gomme da masticare;
  • Pasticcini e gelati;
  • Alimenti speziati;
  • Legumi;
  • Cereali integrali;
  • Noci;
  • Formaggi fermentati;
  • Cibi integrali;
  • Salumi ed insaccati piccanti;
  • Uova fritte;
  • Fritture;
  • Avocado;
  • Cachi;
  • Cocco;
  • Datteri;
  • Fragole;
  • Fichi d’India;
  • Frutta secca

Evitate anche il tè a limone.

Il tè irrita le pareti intestinali, mentre il calore eccessivo del prodotto va ad infiammarle ulteriormente.

Un altro mito da sfatare è quello riguardante i probiotici. Non è assolutamente vero che i fermenti lattici regolano le funzioni intestinali, anzi sono completamente da evitare. Meglio assumerli quando l’irritazione intestinale viene completamente risolta in modo da riordinare la flora intestinale.

Con la diarrea, inoltre, si vanno a perdere molti liquidi e il rischio di rimanere disidratati è veramente molto alto.

Per evitare che questo accada, vi consigliamo di bere tanta acqua.

Ma attenzione: evitate di bere bicchieroni in un solo sorso, altrimenti le pareti dell’intestino si dilateranno e come conseguenza si avrà un espellimento dei liquidi che quest’ultimo non riesce proprio ad assorbire.

Naturalmente per ridurre al minimo gli effetti della diarrea bisogna fare attenzione anche a ciò che si beve. Evitate categoricamente ogni tipo di bibite alcoliche, caffeinate, zuccherate e/o troppo fredde o troppo calde.

Se siete stufi di bere sempre e soltanto acqua, potete tranquillamente bere dei succhi di frutta. L’importante è diluirli sempre prima con un pò d’acqua e berli a temperatura ambiente.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons