Loading...

Cosa sono i cosmetici cruelty free?

cruelty freeSpesso capita di leggere sull’etichetta di uno shampoo, di una crema idratante o di altri prodotti per la cura del nostro corpo, la dicitura “cruelty free“, ma cosa significa di preciso?

Per cosmetici “cruelty free”, si intendono quei cosmetici che non sono stati testati sugli animali. Vediamo insieme di cosa si tratta e quali sono i prodotti migliori che non ricorrono a queste pratiche aberranti.

Cosa sono i cosmetici cruelty free?

Come abbiamo accennato nell’introduzione, i cosmetici cruelty free sono, letteralmente, “cosmetici liberi da crudeltà“, ossia cosmetici che non sono stati testati sugli animali, che siano vivi o morti.

Per essere etichettato come “cruelty free”, un prodotto deve avere una delle seguenti possibilità:

  • La ditta non deve né testare i cosmetici su animali, né usare prodotti di derivazione animale, in quanto ciò implicherebbe un allevamento di questi animali, che spesso coincide con un loro sfruttamento;
  • L’azienda deve usare ingredienti della “positive list“, ossia prodotti che non sono stati sperimentati (neppure da terzi) sugli animali.

Perché comprare cosmetici cruelty free?

Esistono diversi motivi per cui si preferisce acquistare cosmetici naturali che non contengono prodotti di derivazione animale e non vengono testati su di essi. I motivi più importanti sono:

  • Il costo (in quanto i prodotti naturali e non testati sugli animali sono molto meno costosi rispetto ai prodotti chimici che prevedono queste procedure disumane);
  • L’aspetto etico (il fatto che gli animali non possano esprimere in modo esplicito la loro sofferenza non significa che non stiano soffrendo);
  • La conformazione fisica degli animali non è identica alla nostra, quindi spesso i risultati che derivano dai test sugli animali non possono essere gli stessi che si ottengono sul nostro corpo.

Quali sono i prodotti cruelty free più diffusi?

Arrivati a questo punto, vi citiamo alcuni dei marchi più famosi che non fanno esperimenti sugli animali secondo la lista della LAV (Lega Anti Vivisezione):

  • The body shop;
  • L’erbolario;
  • I provenzali;
  • Lush;
  • Bottega verde.

Infine, per individuare un prodotto “cruelty free” nel momento dell’acquisto, vi consigliamo sempre di controllare l’etichetta dei vostri cosmetici preferiti prima di inserirli nel vostro carrello. Troverete, infatti, la dicitura “cruelty free” su tutti i prodotti che non abusano della vita di altri animali per la vostra bellezza!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons