Loading...

Cos’è la monocitosi? Come si cura?

monocitosiAttraverso le analisi del sangue è possibile valutare diversi parametri che ci forniscono informazioni essenziali per indagare sul nostro stato di salute. Tra questi parametri troviamo anche i monociti, una tipologia di globuli bianchi che svolge delle funzioni molto importanti.

Ma che cos’è la monocitosi? Quando si verifica una situazione di monocitosi? Ci son dei rischi connessi alla monocitosi? Che cosa bisogna fare in questi casi? Oggi andremo a rispondere insieme proprio a queste domande.

Che cosa sono i monociti?

Come abbiamo già detto sopra, i monociti sono una tipologia di globuli bianchi e, come tali, prendono parte alle difese del nostro organismo nei confronti di agenti esterni.

Infatti, una delle particolarità dei monociti riguarda il fatto che questi sono in grado di fagocitare altre sostanze, ad esempio gli agenti patogeni che cercano di attaccarlo.

In questo modo i monociti ripuliscono il nostro corpo da eventuali sostanze esterne che potrebbero essere dannose, regolando così il nostro aspetto fisiologico e patologico.

Che cos’è la monocitosi?

Prima di parlare della monocitosi, è opportuno ricordare quali sono i livelli di riferimento dei monociti nel sangue, o meglio, quali sono i limiti di normalità entro i quali il livello di queste sostanze deve rimanere per non sfociare in una condizione allarmante o comunque preoccupante.

Anche se i valori ritenuti normali possono variare da un laboratorio all’altro, in linea di massima i seguenti valori vengono considerati normali per il dosaggio dei moniciti nel sangue:

  • Valori compresi tra i 0,2 e i 0,8 miliardi di monociti per litro di sangue, ossia tra il 2% e l’8% dei globuli bianchi totali.

Quando il livello dei monociti nel sangue supera questi valori, allora si ha a che fare con una condizione di monocitosi. In questo caso c’è la possibilità che il nostro organismo sia attaccato da un’infezione e, quindi, per difendersi, produce una quantità maggiore di monociti.

Quali sono le condizioni patologiche connesse alla monocitosi?

La monocitosi si presenta spesso nel caso delle seguenti condizioni patologiche:

  • L’enterite regionale;
  • Il lupus eritematoso sistemico;
  • L’endocardite;
  • La sarcoidosi;
  • La brucellosi;
  • La malaria;
  • La leucemia monocitica cronica;
  • La sifilide;
  • L’artrite reumatoide;
  • La febbre tifoide;
  • Le anemie emolitiche;
  • La convalescenza di infezioni acute;
  • Le malattie mieloproliferative;
  • La miosite;
  • La batteria subacuta;
  • La colite ulcerosa;
  • La tubercolosi;
  • La presenza di linfomi;
  • Eventuali stati pre leucemici;
  • La poliarterite nodosa;
  • La neutropenia.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons