Loading...

Creatininemia alta e bassa: quali sono le cause?

rene creatininaIn seguito ad un esame volto ad individuare i livelli di creatinina nel nostro corpo, i valori restituitici dagli esami potrebbero presentarsi troppo alti oppure troppo bassi.

Vediamo insieme cosa vogliano dire entrambe le evenienze, cercando di capire insieme quale sia il ruolo di questo agente nel nostro sviluppo psico-fisico e cosa fare nel caso in cui la creatinina dovesse essere troppa o troppo poca.

La creatinina: che cos’è?

La creatinina è una sostanza che viene prodotta come rifiuto dal metabolismo dei muscoli. È, per dirlo brevemente, una sostanza di scarto che si produce quando viene distrutta la creatina, una sostanza che viene utilizzata durante lo sviluppo muscolare. Allo stesso modo questa creatinina viene prodotta, anche se in misura estremamente minore, quando consumiamo carne rossa.

Si tratta di una sostanza che però, in genere, viene filtrata bene dai nostri reni e che quindi non dovrebbe defluire nel sangue oltre certi livelli. I reni in salute infatti funzionano da filtro quasi totale per questo tipo di sostanze, motivo per il quale se si dovessero superare i livelli di guardia, vuol dire che il problema sarebbe appunto a livelli di reni e non a livello muscolare.

Quando è basso: che fare?

Quando il valore di creatinina nel sangue è invece molto basso, siamo davanti a due possibili problemi:

  • La massa muscolare è estremamente ridotta, oppure non lavora sotto regimi di sforzo normali;
  • I nostri reni filtrano eccessivamente il nostro sangue.

In entrambi i casi sarà il medico ad occuparsi di interpretare i risultati e ad individuare quali potrebbero essere i problemi collegati a questi valori fuori dalla norma.

Disturbi ai reni

Quando i valori di creatinina nel sangue sono purtroppo troppo alti, in genere la diagnosi che ci si dovrebbe aspettare è quella di danni ai reni, di entità media o grave.

Sarà il medico, una volta ravvisato un livello di creatinina nel sangue troppo alto, a disporre ulteriori accertamenti che porteranno all’individuazione del disturbo renale di cui siamo vittime.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons