Loading...

Crema solare: quale scegliere per una vacanza esotica

A causa della pandemia abbiamo passato un periodo difficile, in cui sognare di viaggiare, magari verso mete esotiche ci sembrava l’unico modo per evadere.

Eppure oggi sprazzi di normalità vanno pian piano riappropriandosi della nostra vita e una vacanza per evadere, prendere un aereo e raggiungere i Caraibi, non è più solo un sogno, ma una possibilità reale.

Dobbiamo allora iniziare a pensare a come organizzare la nostra valigia, cosa portare e cosa no, completiamo la nostra lista, quel vestitino verde, sandali etnici, cappello di paglia, costume, spazzolino, telo mare e…

Manca qualcosa, qualcosa che potrebbe sembrare superflua, ma che è invece fondamentale. Parliamo della protezione solare o meglio di quella più adatta per il viaggio che stiamo per intraprendere.

Quale protezione?

Dobbiamo tenere infatti conto di alcuni particolari che per vacanze in mete più vicine potrebbero essere trascurati. Le mete esotiche di cui siamo tanto innamorati si trovano in luoghi di per se meno “filtrati”.

Come per la montagna sono luoghi dove l’aria più pura non pone barriere all’azione dei raggi solari sulla nostra pelle. Paradossalmente lo smog in città ci difende in parte dai rischi di un esposizione solare diretta.

Questo non significa che non possiamo goderci la nostra vacanza, è semplicemente consigliato optare in ogni caso per una crema ad SPF 50 anche se godiamo già di una buona abbronzatura. Potremmo infatti subire dei danni anche senza accorgercene.

Dobbiamo inoltre pensare a quale tipo di vacanza intendiamo intraprendere, una vacanza pura di mare e sole in pieno relax o inframezzata da escursioni o sport acquatici come le immersioni.

Ad ogni attività la sua protezione

Se optiamo infatti per le escursioni possiamo concentrarci sulle parti del corpo che potrebbero restare scoperte e portare con noi magari una camicia leggera per proteggerci.

Se optiamo invece per una vacanza attiva, ma sempre a contatto con l’acqua, oltre che con altro SPF, dobbiamo optare per una crema waterproof in modo che nonostante le immersioni continue possiamo restare protetti.

Va segnalato che waterproof non significa che la crema sia indelebile, ma che anche in immersione siamo protetti dai raggi solari per cinquanta minuti circa, l’applicazione va poi replicata non appena possibile.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons