Loading...

Diastema: cos’è e da cosa è causato?

Il diastema, che solitamente coinvolge gli incisivi superiori della bocca, consiste nello staccamento tra i due denti dato di solito da una questione genetica

Spesso questo “problema” potrebbe essere benevolo e donare a chi soffre di questo buco tra i denti un sorriso più bello e gradevole oltre che essere attraente per alcune persone. 

In altri casi, se il distacco è eccessivo, il diastema potrebbe provocare imbarazzo nel soggetto interessato e reputare il proprio sorriso non esteticamente bello. 

Quali sono le condizioni principali per la formazione di un diastema?

Solitamente l’ipotesi più plusibile è quella di una malformazione della mandibola che si ripercuote sui denti, in quanto questi ultimi non avranno la possibilità di posizionarsi in modo giusto sulle ossa della mascella. 

Infatti, proprio per questo, i denti, essendo troppo piccoli rispetto allo spazio disponibile, non riusciranno a tappare i buchi che si verranno a creare. 

Potrebbe essere, però, che il diastema sia provocato da un frenulo gengivale troppo ingrossato o con una base eccessivamente in basso rispetto ai denti. Questo posizionamento influenza la regolare disposizione dei denti, lasciando così lo spazio per non schiacciare la pelle della gengiva. 

Inoltre la mancata crescita dei denti premolari e molari può caratterizzare la presenzialità di uno o più diastemi. 

Quali sono le varie problematiche?

Oltre ad un difetto esclusivamente estetico, questo problema potrebbe portare anche a conseguenze più gravi: lo spazio tra i denti, infatti, potrebbe provocare una gengivite a causa del frequente contatto tra il cibo e/o le bevande che ingeriamo e le gengive stesse, che inoltre sanguineranno e si infiammeranno anche a causa del fatto che i denti non hanno una base ben solida su cui svilupparsi. 

È bene ricordare che ciò accade solo nei casi più gravi

Come agire?

Se il diastema non provoca danni fisici, molti medici consigliano di non operarsi poichè non è necessario e, visto che il difetto è solo estetico, bisognerà soltanto impararci a convivere.

In altri casi, si può ricorrere alla chirurgia per eliminare lo spazio tra i denti, ma i risultati saranno ben visibili solo dopo qualche mese

Altre operazioni possono essere: riempire il diastema con protesi per rendere i denti più grandi, sostituire denti interessati oppure sottoporsi ad un’operazione che riguarda propriamente il frenulo, il quale dovrà poi essere inciso ed aspettare poi che col tempo i denti si riavvicinino.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons