Loading...

Diverticoli: impariamo a conoscerli meglio

Il nostro apparato digerente può andare incontro a diversi problemi, tra cui anche la comparsa di alcune tasche nella mucosa intestinale. Ma che cosa sono esattamente i diverticoli? A causa di quali fattori si formano? Cosa bisogna fare per risolvere il problema dei diverticoli?

Se anche tu ti sei posto tutte queste domande, allora stai leggendo l’articolo che fa al caso tuo perché oggi ci occuperemo proprio dei diverticoli, soffermandoci non solo sulle cause e sui sintomi, ma anche sui vari trattamenti previsti per risolvere il problema.

Che cosa sono i diverticoli? Da cosa sono causati?

I diverticoli rappresentano un problema che compare principalmente con l’avanzare dell’età, soprattutto a causa del fatto che i tessuti muscolari, che fanno da sostegno per l’intestino, si indeboliscono ancora di più, favorendo, appunto, la formazione di queste tasche.

Anche se è un problema caratteristico dell’invecchiamento, questo non esclude il fatto che possa colpire anche i più giovani e si tratta di una situazione che si sta presentando sempre più spesso negli ultimi anni.

La causa principale della formazione dei diverticoli coinvolge sicuramente la nostra alimentazione. Infatti, se alla nostra dieta non aggiungiamo la giusta quantità di fibre, allora la motilità intestinale tende ad alterarsi creando problemi di questo genere.

Quali sono i principali sintomi dei diverticoli?

In linea di massima possiamo dire che, nella maggior parte dei casi, i diverticoli non si manifestano con dei sintomi ben precisi e vengono spesso scoperti per caso, ad esempio quando stiamo facendo dei controlli per altre condizioni che interessano il colon.

Purtroppo, però, i diverticoli, che non sono altro che delle alterazioni anatomiche, possono infiammarsi, ed è qui che subentrano i sintomi più fastidiosi come quelli citati in seguito:

  • Stipsi alternata a diarrea;
  • Gonfiori;
  • Ricorrenti spasmi e dolori, soprattutto nel fianco sinistro;
  • La tendenza ad urinare frequentemente;
  • Nei casi più gravi i diverticoli potrebbero anche sanguinare;
  • Alterazioni dell’alvo.

Inoltre, nel caso in cui si verifichi uno squilibrio della flora intestinale, questi sintomi possono aggravarsi e, ad essi, si uniscono anche la nausea, il vomito e la febbre.

Come si risolve il problema dei diverticoli?

Nei casi più gravi che, fortunatamente, sono anche i meno frequenti, per risolvere il problema dei diverticoli bisogna ricorrere ad un intervento chirurgico.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, per alleviare il disturbo, bisogna associare un’alimentazione sana ed equilibrata a dei farmaci ben precisi che servono proprio a ridurre lo stato infiammatorio e i sintomi fastidiosi ad esso associati.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons