Loading...

Dolore osso sacro: come affrontarlo

Il dolore all’osso sacro è un problema comune e spesso molto fastidioso che può avere cause diverse. Spesso tra le cause, troviamo la postura scorretta durante il lavoro o le molte ore seduti.

In alcuni casi il dolore all’osso sacro può comparire nella fase finale della gravidanza quando il bambino si è ben sviluppato e preme sui muscoli pelvici, sulle anche e affatica la camminata della madre.

Vediamo di conoscere meglio le cause del dolore all’osso sacro.

Dolore all’osso sacro: scopri le cause

Come anticipato il dolore all’osso sacro può essere generato dalla fine della gravidanza quando il feto è sviluppato e pesante e affatica la madre. Più comunemente all’origine dei dolori all’osso sacro ci sono dei disturbi muscolo-scheletrici, come problemi alla colonna vertebrale.

Anche la postura scorretta può causare dolore all’osso sacro, un’inclinazione laterale del busto o dei movimenti di torsione ripetitivi e frequenti o un’inclinazione innaturale della schiena, possono causare dolore all’osso sacro.

Anche una attività fisica eccessiva o scorretta può causare dolore all’osso sacro. Ad esempio fare gli addominali o i pesi in maniera scorretta può affaticare eccessivamente i muscoli e causare dolore all’osso sacro.

Le cause di origine muscolo-scheletrica sono:

  • Lunghezza diversa delle gambe;
  • Ernia del disco;
  • Sciatalgia;
  • Infiammazione;
  • Spondilite anchilosante;
  • Artrite psoriasica;

Un’altra causa del dolore all’osso sacro può essere un trauma come una botta, o addirittura una frattura. La frattura all’osso sacro può essere causata, ad esempio, da una botta forte da incidente o da trauma che ha interessato la schiena.

Se l’osso sacro è rotto, il soggetto accusa i seguenti sintomi:

  • Dolore nella zona lombo-sacrale;
  • Dolore alla coscia;
  • Gonfiore nella zona dell’osso sacro;
  • Dolore all’inguine;
  • Ematoma;
  • Debolezza muscolare;

Solo un medico ortopedico può aiutare a superare il trauma da frattura e potrebbe richiedere persino l’utilizzo di un busto. La ginnastica posturale è un ottimo aiuto per contrastare il dolore, ma deve essere fatta assieme ad un esperto per imparare correttamente i movimenti. Anche alcune pomate specifiche possono aiutare a lenire il dolore.

Per superare il dolore, si possono assumere degli antidolorifici o degli analgesici, ma la terapia va sempre concordata con un medico. In alcuni casi si può ricorrere all’iniezione intramuscolare.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons