Loading...

Endometriosi: Sintomi, Diagnosi e Cura

endometriosiL’endometriosi è una patologia a carico dell’utero, di carattere cronico, dalla soluzione piuttosto complessa che crea più di qualche problema alle donne, soprattutto se in età fertile.

Si tratta, e si capirà sufficientemente dal nome, di una malattia che interessa l’endometrio, un tessuto che in genere dovrebbe essere trovato esclusivamente all’interno dell’utero e che invece, per motivi che andremo a provare di spiegare dopo, può essere trovato nelle ovaie, nelle tube di Falloppio e anche all’interno del canale vaginale.

Perché l’endometriosi desta preoccupazione?

Siamo davanti ad una patologia che purtroppo deve destare la preoccupazione di chi ne è colpito. Sotto lo stimolo di alcuni ormoni, infatti, l’endometrio comincia a sanguinare e lo fanno anche le parti di questo che si trovano erroneamente al di fuori dell’utero.

Questa emorragia causa irritazione dei tessuti e altri tipi di problematiche, che danno in genere luogo alla formazione di cicatrici, di tessuti in tensione e di altri tipi di problemi a carico delle aree poste subito vicino al tessuto endiometriale.

I sintomi

Ci si può accorgere dell’endometriosi grazie al dolore (che è fortissimo in cima il 60% dei casi) durante il ciclo mestruale. Durante l’ovulazione inoltre si possono avvertire dolori altrettanto forti, che rendono praticamente impossibile andare avanti nelle normali attività quotidiane.

Lo stesso avviene durante e dopo i rapporti sessuali: chi soffre di endometriosi, infatti, tende ad avvertire dolori che in primo luogo potrebbero esser ricondotti ad una vaginite e che invece sono causati proprio dall’endometriosi.

Le possibili cure

Esistono diversi approcci terapeutici nei confronti dell’endometriosi. Vediamoli insieme:

  • Somministrazione di estrogeni che causino una menopausa artificiale. Si tratta di un trattamento che può limitare l’espandersi dell’endometriosi e che può anche spingere il tessuto a recedere.
  • Terapia del dolore FANS. Con la somministrazione di farmaci che aiutano a sopportare il dolore (spesso fortissimo) che accompagna ovulazione e ciclo mestruale.
  • Somministrazione di ormoni androgini che siano in grado di far ritirare almeno in parte il tessuto endometriale posizionato al di fuori dell’utero.

Necessario consultare un medico

Ad ogni modo nel caso di forti dolori mestruali è sempre necessario consultarsi con il proprio ginecologo che, una volta accertata l’entità del problema, sarà in grado di fornire e indicare la terapia più adatta per il superamento della patologia.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons