Loading...

Epitrocleite: sintomi, cause e cura

L’epitrocleite, patologia nota anche più volgarmente come il gomito del golfista, è una sindrome che causa dolore intenso, che è dovuto ad un sovraccarico dei muscoli che consentono sia la flessione della mano che quella del polso. In aggiunta, si tratta anche di un sovraccarico dei muscoli che consentono il movimento dell’avambraccio.

Vediamo insieme quali sono le cause e i possibili rimedi per questo tipo di patologia.

Le cause più comuni

Le cause più comuni che si nascondono dietro il gomito del tennista sono da ricondursi allo stress traumatico continuo a carico dei muscoli di cui abbiamo parlato poco sopra. È uno stress tipico delle attività sportive come: golf, tennis, tennis-tavolo e anche degli sport di lancio.

Anche alcune attività di casa, come il dipingere, il martellare e il rastrellare per periodi più o meno lunghi, possono condurre a questo tipo di problematiche.

Come si riconosce: i sintomi

I sintomi più comuni del gomito del golfista sono:

  • Dolore che va dall’interno del gomito e arriva fino al polso;
  • Dolore che nel tempo in genere peggiora, diventando sempre più insopportabile senza l’aiuto di analgesici;
  • Gomito rigido e difficile da muovere;
  • Difficoltà nella presa con le mani;
  • Difficoltà di movimento dei polsi.

In presenza di questi sintomi in concomitanza in genere si può essere piuttosto certi di essere in presenza proprio del gomito del golfista.

Si può curare?

Sì, ci sono diversi dispositivi in grado di riportare questa condizione entro un range di normalità. Vediamo insieme quali sono:

  • L’uso di protezioni per il gomito, come fasce elastiche e protettive, può essere sicuramente una buona terapia riabilitativa, soprattutto se si deve continuare a ripetere i movimenti di cui vi abbiamo parlato poco fa.
  • Il riposo è sicuramente il rimedio più importante in questo tipo di circostanze. Siamo infatti davanti ad un problema che vede proprio dell’utilizzo eccessivo di quella fascia muscolare il problema principale. Nel caso in cui fosse possibile, dunque, bisognerebbe evitare di utilizzare il gomito, il polso e le fasce muscolari da essi interessate.
  • L’applicazione di ghiaccio può essere un’ottima soluzione per i casi di dolore acuto. Applichiamo una borsa sulla parte interna del gomito ogniqualvolta il dolore dovesse farsi troppo accentuato.
  • Negli ultimi anni hanno ottenuto un ottimo risultato anche le terapie a base di laser e ultrasuoni. Ponetevi dunque nelle mani di un bravo fisioterapista, che possa effettuare questi interventi e che possa indicarvi quello più adatto per la cura del vostro problema.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons