Loading...

Fecaloma: cos’è e come si cura

fecalomaChe cos’è il fecaloma? Si tratta di una condizione rischiosa oppure no? Quali sono le principali cause del fecaloma? Cosa si prova nel caso di fecaloma? Quali sono i sintomi? Quali sono i rimedi più efficaci per il fecaloma?

Quando si parla di fecaloma, in gergo medico, ci si riferisce ad una particolare condizione in cui si verifica un ammasso di feci all’altezza dell’intestino crasso. Se stai cercando informazioni su questo argomento, sei nel posto giusto perché oggi vedremo insieme di cosa si tratta e quali sono i rimedi migliori.

Che cos’è il fecaloma? Da cosa è causato?

Come abbiamo già detto nella breve introduzione, il fecaloma è il termine con il quale ci si riferisce ad un particolare ammasso di feci, dalla consistenza piuttosto dura, che rimane intrappolato nell’intestino crasso, ossia nella parte terminale dell’intestino, quella in cui viene stimolata la defecazione.

La causa più comune del fecaloma è la stipsi cronica ed ostinata che provoca una certa disidratazione delle feci, rendendole praticamente impossibili da evacuare.

Quali sono i sintomi in caso di fecaloma?

I sintomi del fecaloma sono molto simili a quelli che si manifestano nel caso di una occlusione intestinale, ossia:

  • Nausea;
  • Vomito;
  • Distensione addominale;
  • Dolore addominale;
  • Encopresi, ossia la fuoriuscita improvvisa di feci liquide in piccole quantità;

Cosa bisogna fare in questi casi?

Ovviamente, nel caso di fecaloma è opportuno recarsi dal proprio medico curante in quanto probabilmente dovremmo sottoporci a delle procedure che possono essere effettuate solo in ambito ambulatoriale o ospedaliero.

Infatti, nel caso di fecaloma già formato, sicuramente il medico riterrà necessario andare a rammollire la massa con dei clismi di glicerina, favorendo così la sua evacuazione.

In altri casi, invece si ricorre alla frantumazione digitale, un’altra tecnica che deve essere effettuata solo in sede ambulatoriale o presso l’ospedale, con l’aiuto degli infermieri.

Tuttavia, la prevenzione è sempre e comunque il trattamento migliore. Per prevenire la formazione dei fecalomi bisogna seguire una dieta sana ed equilibrata e, se necessario, sospendere l’assunzione di alcuni farmaci che possono ridurre la motilità dell’intestino.

In ogni caso non dimenticare di rivolgerti sempre al tuo medico curante in quanto, attraverso la sua esperienza e la sua conoscenza, sarà l’unico in grado di risolvere il tuo problema.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons