Loading...

Fegato Steasico: sintomi, diagnosi e rimedi

fegato grassoLa steatosi del fegato è una patologia dove il grasso si accumula a livello epatico. È in genere direttamente legata ad una dieta troppo ricca di grassi e, in aggiunta, ipercalorica.

Si tratta di una patologia piuttosto seria, che può avere conseguenze irreparabili sul nostro organismo e che, per questo motivo, deve essere sempre tenuta in debita considerazione.

Le cause della steatosi

La steatosi epatica è una patologia che ha cause in genere piuttosto definite:

  • Dieta troppo calorica;
  • Dieta troppo ricca di grassi;
  • Ipertrigliceridemia;
  • Abuso di alcol, con danni al fegato;
  • Diete troppo estreme, che causano un rapido calo ponderale.

Sono queste le cause più comuni della statosi ed è davvero difficile che, al di fuori di queste specifiche condizioni, si possa sviluppare una patologia del genere.

Quali problemi può causare?

Il fegato grasso può causare danni epatici più gravi in circa il 5% dei casi. La steatosi può infatti evolversi in steatoepatite, una condizione che causa danni epatici seri e irreversibili, con il fegato che ne viene seriamente compromesso.

Il fegato grasso può in aggiunta diventare fibroso: in questa circostanza l’organo va ad indurirsi, diventando incapace di funzionare correttamente e causando, dunque, insufficienza epatica.

I sintomi del fegato grasso

Purtroppo non ci sono in genere sintomi visibili del problema, neanche quando questo ha assunto ormai proporzioni importanti e ha dunque causato già i danni nei confronti dei quali vi abbiamo messo in guardia.

Per questo motivo è sempre indicato un check-up annuale, se non semestrale che tenga sotto controllo anche l’apparato epatico, per evitare appunto di ritrovarsi con una steatosi già in fase avanzata una volta che avremo, finalmente, scoperto il problema.

La cura per il fegato grasso

La steatosi può quantomeno essere tenuta sotto controllo prendendo qualche accorgimento atto ad eliminare, in primis, le cause di questa condizione patologica:

  • Una dieta equilibrata, che ripartisca in modo corretto i tre macronutrienti: carboidrati, proteine e grassi;
  • Una dieta che abbia un monte di calorie non eccessivo;
  • Nel caso in cui il soggetto soffrisse di obesità, si dovrebbe anche programmare con il proprio medico curante un calo ponderale con una dieta che riesca, anche nell’arco di anni, a riportare il soggetto entro il suo pesoforma..

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons