Loading...

Fermenti lattici contro la stipsi: funzionano?

Gonfiore addominale, difficoltà digestive e pressioni dolorose allo stomaco sono solo alcuni degli effetti della stipsi, il disturbo comunemente definito stitichezza.

La causa principale di questo tipo di problema risiede nel nostro intestino, in particolar modo nella scarsa mobilità del cibo ingerito al suo interno. Tutto questo causa una sua prolungata permanenza che va a produrre quindi, il gonfiore che poi potrebbe a sua volta dare origini a fenomeni di meteorismo o defecazione dolorosa.

Corretto uso dei probiotici

Si ritiene solitamente che l’uso dei fermenti lattici sia di aiuto in casi di diarrea, quindi in situazioni opposte a quelle della stipsi, ma in realtà entrambe le situazioni sono dovute ad una causa comune, cattivo stato della flora intestinale ed è qui che intervengono i fermenti lattici.

Una flora intestinale in buono stato influisce su una buona digestione ed aiuta quindi il nostro stomaco in entrambi i casi, evitando un’eccessiva necessità ad evacuare o viceversa la difficoltà a farlo.

I fermenti lattici in caso di stipsi, ripristinando la flora intestinale favoriscono una corretta mobilità digestiva, che permette quindi al cibo ingerito un passaggio più veloce all’interno del nostro corpo e favorisce l’eliminazione delle scorie.

Nella scelta dei fermenti lattici dobbiamo prestare attenzione a quali assumere, infatti ne contiamo essenzialmente di due tipologie i probiotici ed i non probiotici, solo i primi sono presenti all’interno del nostro organismo ed influiscono quindi positivamente sul suo stato di salute favorendone l’equilibrio.

Prevenzione oltre i probiotici

I probiotici sono batteri vivi, che si nutrono di fibre che si trovano all’interno di frutta, verdura, e cereali ed infatti anche questa è una delle ragioni per cui questi alimenti sono particolarmente importanti per la nostra dieta.

I fermenti lattici saranno infatti sicuramente utili per la nostra salute, ma la prevenzione lo è altrettanto, possiamo così favorire il corretto funzionamento del nostro apparato digestivo seguendo delle giuste abitudini alimentari ed un corretto stile di vita.

No quindi ad una assunzione eccessiva e non monitorata di farmaci, in particolar modo antibiotici, no a fumo e alcol, no ad un alimentazione troppo ricca di grassi e no ad eccessi di stress. L’intestino ringrazierà.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons