Loading...

Garcinia cambogia: funziona?

L’estate è ormai arrivata ed il periodo di stasi invernale ha avuto su molti di noi un effetto fisicamente piuttosto incisivo, pranzi e cene ricche, momenti in cui ci siamo sentiti come degli chef, il cucinare e il mangiare durante le feste, e questo ha decisamente portato ad un aumento della circonferenza del nostro addome.

Per risolvere il problema del peso, molto probabilmente quasi tutti ci siamo fatti tentare, anche se solo per un fugace momento, da quei prodotti a base “naturale” che promettono effetti miracolosi per smaltire il grasso in eccesso. La garcinia cambogia è uno degli ingredienti naturali più di moda in questo periodo.

Non gridiamo al miracolo

La garcinia cambogia dovrebbe il suo effetto dimagrante alla presenta dell’acido idrossicitrico, piuttosto raro in natura, che dovrebbe favorire la soluzione dei grassi e, coadiuvato da altre sostanze presenti nel frutto, anche inibire il senso di fame.

Cerchiamo di capire innanzitutto di cosa si tratta: le sostanze di cui abbiamo parlato sopra si ricavano in realtà dalla buccia del frutto di questa pianta tropicale, che si presenta come una sorta di piccola zucca dal colore verde tendente al giallo.

Garcinia cambogia in Italia

L’uso di questo frutto nel campo dei “bruciagrassi” è cresciuto vertiginosamente a partire dal 2012 quando ha fatto la sua prima comparsa, ma non esistono ad oggi studi scientificamente provati che confermino questi suoi effetti miracolosi.

In Italia i derivati di questo frutto non hanno l’autorizzazione ad essere presentati come sostanze risolutive nella perdita di peso, ma possono essere nel caso consigliate per fornire un aiuto se si sta già seguendo una dieta. Restano tuttavia molti i dubbi e per i più si tratta, più che di beneficio reale, di un effetto placebo.

Non sono stati registrati casi di controindicazione di rilievo anche a coloro che hanno deciso di farne uso, tuttavia un suo uso in grandi quantità potrebbe risultare nocivo per coloro che soffrono di problemi gastrointestinali o patologie a carico dell’apparato digestivo.

Consigliamo sempre, se si vuole davvero perdere peso, di rivolgersi ad un professionista per una dieta bilanciata da abbinare ad esercizio fisico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons